Occhi secchi, cause e rimedi

Come curare gli occhi secchi? Ecco quali sono le cause e i rimedi per sconfiggere questa patologia

La sindrome dell’occhio secco è una patologia molto diffusa che si verifica quando improvvisamente smettiamo di produrre lacrime.

Si tratta di un problema che coinvolge moltissime persone in tutto il mondo e che può avere una breve durata oppure può prolungarsi nel tempo, diventando cronico. La secchezza oculare può sommarsi ad altri sintomi più o meno gravi, come dolore, infiammazione della superficie oculare e prurito. Gli occhi secchi non vanno affatto sottovalutati perché la patologia, con il protrarsi del tempo, potrebbe peggiorare sempre di più, portando alla formazione di ulcere, cicatrici corneali e perfino alla perdita della vista.

Quali sono le cause dell’occhio secco? Come abbiamo già accennato solitamente il problema è provocato da una scarsa lacrimazione oppure ad una evaporazione troppo rapida delle lacrime. Le sostanze che costituiscono le lacrime infatti hanno come primo obiettivo quello di proteggere gli occhi da eventuali infezioni, se vengono a mancare questa zona molto delicata del nostro corpo si trova a contatto con gli agenti esterni e finisce per irritarsi.

Fra le cause alla base di questa malattia ci possono essere malattie infettive, l’uso di lenti a contatto, allergie, terapie farmacologiche, ma anche l’invecchiamento oppure dei traumi. Infine anche le cattive abitudini, come quella di passare troppo tempo davanti allo schermo del pc o del cellulare, possono portare alla sindrome dell’occhio secco.

Cosa fare quando si avvertono i primi sintomi? Innanzitutto è bene contattare il proprio medico. Spesso per curare l’occhio secco vengono prescritti dei colliri speciali e lacrime artificiali. Se non volete ricorrere ai farmaci potete puntare sui rimedi naturali. Ad esempio potreste provare degli impacchi al tè nero oppure alla camomilla, ottimo anche il cetriolo, che rinfresca e decongestiona.

In questi casi la dieta può rivelarsi molto utile. Portate a tavola alimenti ricchi di Omega 3, come semi di lino e olio di pesce, perfetti per curare la disfunzione delle ghiandole di Meibonio ed evitare l’evaporazione rapida del film lacrimale, evitando la formazione di degenerazione maculare e cataratte. Infine si consiglia sempre di riposare gli occhi, facendo delle lunghe pause dallo schermo del pc, soprattutto durante il lavoro.

Occhi secchi, cause e rimedi