Mieloma multiplo: cos’è, sintomi e prevenzione

Scopriamo cos'è il mieloma multiplo e quali sono i campanelli d'allarme di questa terribile malattia

Il mieloma multiplo è un tipo di cancro che colpisce le plasmacellule che vengono create dal midollo osseo e sono fondamentali per il sistema immunitario.

Il compito di queste cellule è quello di liberare degli anticorpi con lo scopo di combattere le infezioni, quando però la loro crescita è incontrollata siamo in presenza di un mieloma multiplo. La produzione anomala di plasmacellule ostacola quella delle altre cellule del sangue, come i globuli bianchi o rossi e le piastrine, indebolendo le difese immunitarie, causando difetti di coagulazione e anemia.

Il mieloma multiplo colpisce soprattutto le persone in età avanzata e le sue cause ancora oggi non sono state trovate. Secondo studi recenti l’origine di questo tumore potrebbe nascondersi in un’anomalia dei cromosomi e in alcuni geni che sono stati identificati nei pazienti malati.

Il rischio aumenta nelle persone che hanno un’età superiore ai 65 anni e che hanno altre persone affette dalla stessa patologia in famiglia. Sono a rischio inoltre coloro che soffrono di gammopatia monoclonale, una patologia che causa la produzione eccessiva delle immunoglobuline.

Il mieloma può presentarsi in diverse forme e non presenta dei sintomi specifici. Nonostante ciò esistono dei segnali che possono indicare la presenza della malattia. Chi soffre di questa patologia solitamente accusa un dolore intenso alle ossa, soprattutto nella zona del costato, dell’anca e della schiena. Il dolore è associato anche ad una forte fragilità scheletrica che causa fratture e lussazioni anche in seguito a traumi piuttosto lievi.

Il mieloma multiplo causa anche anemia, accompagnata da difficoltà respiratoria, stanchezza e debolezza. La diminuzione di globuli bianchi e piastrine inoltre provoca una facilità di sanguinamento e scarsa resistenza alle infezioni. Altri sintomi sono rappresentati da insufficienza renale, un alto livello di calcio nel sangue, confusione mentale e depressione.

Una volta ottenuta la diagnosi, si ricorre immediatamente alla terapia per sconfiggere il mieloma multiplo. La cura più utilizzata è la chemioterapia, con farmaci che sono somministrati per via intravenosa, intramuscolare oppure orale allo scopo di raggiungere tutte le zone del corpo.

Mieloma multiplo: cos’è, sintomi e prevenzione