Lo zucchero aumenta il rischio di cancro, ecco come

In medicina si sta studiando la relazione tra zucchero e cancro: sapevate che le cellule tumorali si nutrono di zucchero e grazie ad esso possono svilupparsi?

Da tempo si parla della relazione tra zucchero e cancro: le cellule tumorali (come tutte le cellule) per vivere e svilupparsi hanno bisogno di zucchero, capire come avviene il metabolismo degli zuccheri da parte delle cellule malate potrebbe aiutare a trovare delle soluzioni.

Una ricerca medica condotta dagli studiosi dell’Università KU Leuven in Belgio e recentemente pubblicata su Nature Communications dopo ben nove anni di indagine su come le cellule tumorali metabolizzano gli zuccheri, potrebbe fare maggiore chiarezza sulla relazione tra zucchero e tumori. Sono anni infatti che si sostiene che lo zucchero sia un fattore che aumenta il rischio che si sviluppi un cancro, questo perché tutte le cellule (sia sane sia cancerogene) hanno bisogno di glucosio per poter crescere, ma quelle tumorali ne hanno una necessità maggiore e la trasformazione, così come le sostanze che la metabolizzazione dello zucchero produce, è diversa tra cellule sane e malate. Proprio su questi aspetti si  è concentrato lo studio dei ricercatori belgi e il risultato è che il grande consumo di zucchero da parte delle cellule cancerogene sia alla base di un pericoloso circolo vizioso: più le cellule consumano zucchero in grandi quantità, più cresce il cancro e maggiore è la richiesta di glucosio.  Un’alta quantità di zucchero attiva delle proteine che fa sì che le cellule malate crescano velocemente. La sfida sarà capire come riuscire a non fare arrivare nutrimento alle cellule tumorali, senza affamare quelle sane.

Lo zucchero va quindi eliminato dalla propria dieta? Non proprio. Va detto che la ricerca non demonizza il glucosio, additandolo come un fattore che fa sorgere i tumori, ma ne mette in luce il ruolo nella crescita e nello sviluppo. Se si vogliono prevenire i tumori bisogna sì ridurre il consumo di zucchero raffinato, ma non solo. Il rischio di cancro aumenta in presenza di sedentarietà e obesità, bisogna quindi fare movimento e tenere sotto controllo il peso. A fronte di una riduzione del consumo di zucchero raffinato, è bene che aumenti invece quello di verdure e fibre e che si facciano almeno 45 minuti di attività fisica per minimo 3 volte a settimana.  

Lo zucchero aumenta il rischio di cancro, ecco come
Lo zucchero aumenta il rischio di cancro, ecco come