Insufficienza renale: le bibite zuccherate aumentano il rischio

Un nuovo studio mette sotto accusa le bevande zuccherate: aumenterebbero il rischio di insufficienza renale

Le bibite zuccherate aumentano il rischio di insufficienza renale.

Lo svela una nuova ricerca scientifica che mette sotto accusa i succhi di frutta e le bevande ricche di zuccheri. Secondo gli esperti infatti chi consuma quotidianamente questi alimenti ha maggiore possibilità di sviluppare nel corso del tempo una malattia renale cronica. Lo studio è stato svolto dagli esperti della Johns Hopkins Bloomberg School of Public Health di Baltimora e ha coinvolto oltre 3mila persone con un’età media di 54 anni senza patologie ai reni.

I partecipanti sono stati seguiti per 10 anni, durante i quali 185 persone (circa il 6%) hanno sviluppato una patologia renale cronica. Dopo aver preso in considerazione i fattori che possono causare un danno, come obesità, ipertensione, diabete, fumo e inattività, gli studiosi hanno notato che l’assunzione di molte bevande gassate e zuccherate causano un rischio maggiore del 61% di contrarre malattie renali. Il maggiore responsabile, per gli esperti, sarebbe la soda.

“La connessione tra acqua e danni renali in combinazione con soda e bevande alla frutta zuccherate è stata una sorpresa – hanno rivelato gli studiosi -. È possibile, tuttavia, che i partecipanti, nei questionari, considerassero acqua aromatizzata e zuccherata o bevande sportive come parte della loro assunzione di acqua. Ciò potrebbe significare che l’effetto dell’acqua assomiglia più strettamente ad altre bevande zuccherine di quanto sarebbe se le persone consumassero solo acqua normale”.

“Questi risultati – ha commentato Casey Rebholz, autore principale della ricerca – si aggiungono al corpo della letteratura sugli effetti negativi sulla salute delle bevande zuccherate e sulle raccomandazioni di supporto per evitare il loro consumo. È ampiamente riconosciuto che le bevande zuccherate, come la soda e i succhi di frutta zuccherati dovrebbero essere evitate per ridurre il rischio di sviluppare malattie croniche quali obesità, ipertensione, diabete e malattie cardiovascolari”.

Le bevande zuccherate da tempo sono sotto accusa, secondo alcune ricerche infatti provocano malattie cardiache e mettono a rischio la salute. Non solo: sono anche dannose per la dieta, un motivo in più per eliminarle.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Insufficienza renale: le bibite zuccherate aumentano il rischio