Donare il sangue salva la vita, perché è importante anche in estate

Alexa, in collaborazione con Avis, s'impegna a sensibilizzare sull'importanza di donare il sangue, un gesto che può salvare la vita di molte persone

Donare sangue è un semplice gesto di solidarietà che può salvare la vita di molte persone e, nonostante il settore trasfusionale italiano sia riuscito a contenere l’impatto del Covid proprio grazie all’impegno dei donatori, il bisogno di emocomponenti non si interrompe mai. In particolare, in un periodo come l’estate, tradizionalmente critico in termini di scorte di sangue e plasma.

Giornata mondiale del donatore di sangue: la sensibilizzazione

Per questo, in occasione della Giornata mondiale del donatore di sangue (14 giugno), Alexa, l’assistente vocale di Amazon, s’impegna con Avis, la più grande Associazione di donatori di sangue italiana, per sensibilizzare gli italiani sull’importanza di donare il sangue, un gesto semplice che può salvare la vita.

Per questo Alexa ha scelto di fornire mediante AVIS Nazionale importanti informazioni per chi desidera conoscere quali sono i requisiti richiesti per diventare donatori.

Ecco cosa possiamo chiederle:

  • “Alexa, lancia il quiz sulla donazione di sangue”: attraverso un breve quiz, potremo scoprire quanto ne sappiamo in fatto di donazioni di sangue volontarie.
  • “Alexa, quali sono i requisiti per donare il sangue?”, per conoscere le condizioni necessarie per diventare donatori.
  • “Alexa, perché è importante donare il sangue?”, per approfondire le tematiche su un gesto semplice ma prezioso.
  • “Alexa, cosa succede il giorno della donazione di sangue?”, per ricevere utili consigli su come prepararsi al meglio a donare.

“Siamo lieti di poter collaborare con AVIS Nazionale e contribuire ad amplificare, attraverso Alexa, il messaggio sull’importanza delle donazioni volontarie, oltre ad offrire importanti informazioni ai nostri clienti relative ai requisiti utili per diventare donatori.”, ha dichiarato Giacomo Costantini, Business Development Manager di Amazon Alexa.

“Questa collaborazione con Amazon Alexa è per noi motivo di grande orgoglio – ha commentato il presidente di AVIS Nazionale, Gianpietro Briola – e rappresenta un modo semplice ed efficace per far sì che i messaggi di promozione della cultura del dono e della solidarietà raggiungano più persone possibili. La Giornata mondiale del donatore è un appuntamento molto sentito dalla nostra associazione e da tutto il movimento del volontariato del sangue. Non dobbiamo dimenticare, però, che il bisogno di sangue e plasma si registra ogni giorno: migliaia di pazienti cronici, ematologici, vittime di traumi importanti o sottoposti a interventi chirurgici dipendono dalla disponibilità di emocomponenti. Ecco perché è fondamentale che il gesto etico e gratuito della donazione avvenga quotidianamente attraverso la programmazione e la prenotazione della raccolta”.

La donazione del sangue in tre punti

Sul suo sito Avis spiega in tre punti la donazione del sangue:

  • Il sangue è un importantissimo tessuto non riproducibile in laboratorio che può salvare la vita di molte persone;
  • In Italia ogni anno vengono trasfuse oltre 3 milioni di unità emocomponenti (oltre 8mila al giorno) e più di 800mila kg di plasma utilizzati per la produzione di farmaci plasmaderivati;
  • Per diventare donatori occorre un’età compresa tra i 18 e i 60 anni, un peso non inferiore a 50 kg e godere di buona salute.