Diabete, denti e gengive a rischio per gravi infezioni

Chi soffre di diabete ha un rischio maggiore di sviluppare la parodontite, una patologia che porta alla perdita dei denti

Il diabete mette a rischio denti e gengive, causando gravi infezioni.

Lo rivela la Società Italiana di Parodontologia e Implantologia (SIdP) che, in attesa della Giornata Mondiale del Diabete, prevista per il 14 novembre, mette in guardia riguardo il rischio di parodontite, collegata al diabete. Chi soffre di questa patologia infatti ha un rischio tre volte maggiore di ammalarsi di piorrea.

Si tratta di una patologia infiammatoria cronica che interessa i tessuti collegati al dente, dalla gengiva sino all’osso. I sintomi sono dolore e sanguinamento delle gengive, con conseguenze gravissime che possono arrivare sino alla perdita dei denti. Secondo gli studiosi esiste un legame strettissimo fra il diabete e la parodontite, quest’ultima malattia infatti è causata dalla risposta immunitaria verso i batteri che si trovano nella placca batterica.

Il peggiorare della parodontite può aggravare anche il quadro glicemico, quando il diabete non viene tenuto sotto controllo infatti provoca un incremento della distruzione del collagene parodontale. “Se non trattata, la piorrea non solo può portare alla perdita dei denti, ma è anche la seconda causa di infiammazione cronica sistemica dopo l’obesità – ha spiegato Mario Aimetti, presidente della Società Italiana di Parodontologia e Implantologia -. Questo impatto sistemico influenza anche l’insorgenza e il decorso del diabete. La maggiore suscettibilità alla parodontite nei diabetici è, infatti, dovuta alla risposta immunitaria alterata verso i batteri presenti nella placca batterica, causa d’insorgenza della parodontite”.

Come prevenire la parodontite se si soffre di diabete? Gli esperti invitano i pazienti a sviluppare una maggiore consapevolezza e a curare l’igiene orale quotidianamente. Il segreto è prendersi cura delle gengive. Questa patologia infatti porta allo sviluppo di un’infiammazione del tessuto intorno al dente, con la formazione di tasche parodontali e la perdita dell’osso che sostiene la dentatura.

L’infezione è provocata principalmente da una scarsa cura delle gengive e dalla formazione di placca batterica, costituita da microorganismo che colonizzano il dente portando ad una gengivite.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Diabete, denti e gengive a rischio per gravi infezioni