Creme solari, sostanze chimiche penetrano nel sangue

Il nuovo studio FDA conferma che le sostanze chimiche presenti nelle creme solari sono più alte dei limiti di sicurezza

L’importanza dell’utilizzo delle creme solari quando ci si espone a lungo al sole è,ormai,un dato di fatto. Così, quando arriva l’estate,inizia la spasmodica ricerca dei migliori prodotti in commercio che non aggrediscano la pelle. Tuttavia, uno studio condotto da FDA conferma che le sostante chimiche presenti nelle creme solari penetrano nel sangue.

Dobbiamo preoccuparci? Scopriamolo insieme.
Grazie alla diffusione delle campagne di prevenzione contro le malattie più acute che colpiscono la pelle, sempre più donne utilizzano creme solari per prevenire e proteggere il corpo da eventuali patologie.

Dato il massiccio utilizzo di questi prodotti, soprattutto durante la stagione estiva, i professionisti della Food and Drugs Administration americana hanno studiato a fondo come si comportano le sostanze chimiche presenti all’interno di creme e spray destinati alla protezione della pelle sotto i raggi del sole.

Secondo lo studio, molte di queste penetrano e raggiungono il nostro sangue.

Sebbene le creme solari siano state pensate per proteggere l’epidermide, gli scienziati FDA hanno confermato che alcune delle sostanze chimiche presenti in questi prodotti passano direttamente dalla pelle al sangue.
Nel dettaglio, queste concentrazioni sono risultate quaranta volte superiori rispetto ai limiti imposti.

Le sostanze chimiche presenti nelle creme e negli spray solari, dunque, entrano nel sistema sanguigno e nell’organismo già entro le prime 24 ore dalla loro applicazione. Di conseguenza, i livelli di ossibenzone, avobenzone, ecamsule e octocrylene, identificati nei volontari che hanno partecipato alla ricerca, hanno avuto esiti maggiori rispetto ai limiti standard sulla sicurezza dei prodotti.

Queste quattro sostanze chimiche, presenti in tutti i prodotti per la protezione della pelle dal sole, sono tenute sotto controllo dalla FDA già da diverso tempo. L’azienda americana, infatti, ha condotto diversi studi sulle case produttrici per determinare sicurezza ed efficacia delle creme solari.

Dunque, utilizzare le creme solari diventa rischioso per il nostro corpo?
A rispondere a questa domanda, che ha allarmato un po’ tutti, ci pensano sempre gli esperti del FDA. Per fortuna, l’assorbimento di queste sostanze non è attualmente da considerarsi pericoloso.

L’obiettivo dell’analisi, portata a termine dai ricercatori americani, è stata utile per stabilire degli standard di valutazione delle sostanze da immettere all’interno dei prodotti solari. Un’allerta giusta che ha portato a definire con attenzione potenziali rischi, soprattutto, su donne in gravidanza e bambini.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Creme solari, sostanze chimiche penetrano nel sangue