Colesterolo, una sola iniezione in tutta la vita per eliminarlo

Un team di scienziati italiani ha elaborato una cura contro il colesterolo: presto basterà una sola iniezione per eliminare il problema per tutta la vita

Il colesterolo, soprattutto superati gli anta, diventa un incubo per moltissime persone, ma cosa succederebbe se bastasse una sola iniezione in tutta la vita per eliminarlo? Non si tratta di un sogno, ma dell’obiettivo di VirOCol, una nuova terapia genica realizzata nel Centro di ingegneria genetica (Ceinge) dell’Università Federico II di Napoli, che punta a distruggere per sempre il colesterolo cattivo.

Il team di scienziati guidato dal biologo molecolare Lucio Pastore, ha realizzato un farmaco che potrebbe salvare moltissime vite e risolvere un problema che coinvolge milioni di italiani.  “Il nostro obiettivo è quello di sviluppare un farmaco che permetta di abbassare il colesterolo ‘cattivo’ con una sola somministrazione in tutta la vita” ha spiegato la studiosa Eleonora Leggiero a ‘BioInItaly Investment Forum & Intesa SanPaolo StartUp Initiative’.

Le sperimentazioni sono state effettuate per circa cinque anni sui topi e ora gli scienziati sperano di poter testare il farmaco anche sull’uomo. “Abbiamo preso un virus comune – ha svelato la ricercatrice -, lo abbiamo reso del tutto innocuo e lo abbiamo sfruttato come ‘navetta’ per trasportare un gene chimerico, appositamente costruito in laboratorio, che permette la produzione di una proteina capace di rimuovere il colesterolo Ldl che circola nel sangue”.

Il cosiddetto virus-navetta viene iniettato nel corpo per via intramuscolare. Il muscolo viene quindi sfruttato come bioreattore per la produzione di una proteina terapeutica che entra in circolo nel sangue, catturando il colesterolo e smaltendolo.

La novità sta soprattutto nel fatto che l’effetto terapeutico del farmaco è prolungato nel tempo. Il virus infatti rimane invisibile allo stesso sistema immunitario e dunque può continuare ad operare indisturbato. “I primi test  – ha raccontato Leggiero – li abbiamo condotti su topi in cui il colesterolo alto era causato da un’alterazione genetica, proprio come accade nelle persone con ipercolesterolemia familiare”.

“I risultati  – ha concluso la scienziata – dimostrano che la terapia genica abbassa in maniera duratura sia il colesterolo totale che quello ‘cattivo’ Ldl, riducendo i danni aterosclerotici che il colesterolo provoca sui vasi sanguigni. Se ulteriori studi nei modelli animali confermeranno questi dati, potremmo partire con la sperimentazione sull’uomo entro 5-7 anni”.

Colesterolo, una sola iniezione in tutta la vita per eliminarlo