Chi mangia lentamente abbassa il rischio colesterolo

Masticare con cura e consumare i pasti lentamente protegge dal rischio colesterolo alto: i risultati dello studio italiano

Federico Mereta Giornalista Scientifico Laureato in medicina e Chirurgia ha da subito abbracciato la sfida della divulgazione scientifica: raccontare la scienza e la salute è la sua passione. Ha collaborato e ancora scrive per diverse testate, on e offline.

Consiglio per Natale? Masticare con cura. Si dice sempre di dare il giusto tempo ai pasti, invece di trangugiare di corsa quello che troviamo nel piatto. Ora però la ricerca italiana aggiunge un ulteriore tassello, e pesante, per spingere le persone a degustare con cura le vivande.

Se si consuma un pasto lentamente, con il giusto piacere per la tavola, si riesce anche ad abbassare il rischio di veder salire il colesterolo nel sangue.

Sia chiaro. Non si tratta di una cura e rimane comunque importante scegliere piatti leggeri seguendo i dettami della dieta mediterranea ricca di frutta e verdura e prediligere modalità di cottura salubri. Ma anche questa sana abitudine può essere d’aiuto, necessaria soprattutto in vista di cenoni e pranzi pantagruelici, per modificare le nostre abitudini e riscoprire il valore di una sana e lenta masticazione per mantenerla come dogma per tutto l’anno, a prescindere dagli effetti sul colesterolo.

Registrati a DiLei per continuare a leggere questo contenuto

Bastano pochi click (ed è totalmente gratuito)

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Chi mangia lentamente abbassa il rischio colesterolo