Da cosa può essere determinata l’insonnia (fattori esterni che non pensi)

L'insonnia non viene provocata solo dalla dieta e dal materasso, ma anche da alcuni fattori esterni che in tanti ignorano

L’insonnia è un problema che colpisce milioni di persone e che spesso è determinata da fattori esterni (che pochi conoscono).

Dormire bene è importante per favorire il benessere del nostro organismo. Non a caso nel corso degli anni diversi scienziati si sono occupati di studiare e analizzare questo problema, cercando di risolverlo. Quando riposiamo male infatti il corpo ne risente: non recuperiamo le energie, cala la concentrazione e aumenta lo stress. Il risultato? Rischiamo di ammalarci con più facilità e mettiamo a rischio anche i nostri rapporti interpersonali.

Quando si parla di insonnia è importante superare i luoghi comuni: non è necessario dormire un numero fissato di ore per svegliarsi riposati. Sei ore ovviamente sono fondamentali, ma è importante anche eliminare alcune cattive abitudini ed elementi che, inconsapevolmente, mettono a rischio il nostro riposo notturno, facendoci svegliare ancora più stanchi e frustrati.

Sono tanti i fattori che influiscono sulla qualità del sonno: non solo il materasso e i cuscini che usiamo, ma anche la dieta seguita, l’uso di farmaci o di bevande eccitanti, come il caffè e il tè. Oltre a questi elementi ne esistono altri, insospettabili, che provocano l’insonnia. Ad esempio un partner che russa, che si muove o si alza spesso, figli piccoli che si svegliano durante la notte e animali domestici che si aggirano per casa.

Ad interferire con il sonno è anche il comfort della stanza. Una camera da letto con una temperatura troppo alta o troppo bassa provoca il risveglio e non favorisce il relax. Infine altri nemici del riposo sono il tablet e lo smartphone. Moltissime persone prima di dormire utilizzano i dispositivi elettronici, ma secondo gli studiosi si tratta di un comportamento sbagliato. La luce degli schermi infatti incide sul livello di melatonina, l’ormone, che regola i ritmi del sonno. Le conseguenze sono stanchezza, irritabilità e, ovviamente, insonnia.

Da cosa può essere determinata l’insonnia (fattori esterni che ...