Anemia nella donna: sintomi, cause, rimedi

L'anemia è un problema che colpisce moltissime donne: ecco quali sono i sintomi, le cause e cosa fare

L’anemia è un disturbo molto comune nella donna ed è provocato da bassi livelli di emoglobina e una carenza di globuli rossi.

L’emoglobina è la proteina che, unita con i globuli rossi, favorisce il trasporto dell’ossigeno verso i tessuti, colorando di rosso le cellule del nostro sangue. Proprio per questo motivo uno dei sintomi principali dell’anemia è il pallore, la cute infatti, proprio come tutti gli altri tessuto del corpo, reagiscono schiarendosi.

Fra i sintomi principali dell’anemia non c’è solo il pallore, ma anche altri segnali causati dalla scarsa ossigenazione di organi e tessuti, come spossatezza, affanno, tachicardia, stanchezza, difficoltà di concentrazione e affanno. Spesso si presentano anche senso di stordimento, inappetenza e gengive che sanguinano.

In alcuni casi, piuttosto rari, l’anemia non presenta alcun sintomo e i primi segnali compaiono quando la situazione si aggrava. Non solo, in molte donne può accadere che il disturbo sia accompagnato da una carenza di ferro.

Nelle donne l’anemia è piuttosto comune, soprattutto in caso di flussi mestruali abbondanti oppure quando si utilizzano alcune tipologie di medicinali in grado di alterare la produzione dei globuli rossi. Anche l’alimentazione riveste un ruolo fondamentale per quanto riguarda l’insorgenza dell’anemia.

Questo problema si presenta principalmente in periodi particolari della vita, come l’adolescenza, la gravidanza e l’allattamento. Infine l’anemia può essere legata ad altre patologie, come malattie croniche, disfunzioni della tiroide e problemi genetici.

Studi scientifici hanno dimostrato che un’anemia modesta, ma cronica può essere frequente nelle donne molto giovani. Si tratta di un problema piuttosto comune, che non è invalidante, nonostante ciò può causare irritabilità e stanchezza. Particolare attenzione va prestata anche alle diete che si seguono, in particolare quelle rigorose e mono-alimento.

Come sempre la prevenzione in questi casi è fondamentale: il consiglio degli esperti è quello di tenere sotto controllo i valori di riferimento per l’anemia, come l’emocromo, la sideremia e la ferritina.

Anemia nella donna: sintomi, cause, rimedi