Alzheimer, come renderlo sempre più curabile

La ricerca è fondamentale per arrestare la malattia di Alzheimer. Un ciclamino per sostenere Airalzh Onlus e accendere la speranza

Alzheimer, chi è a rischio

La malattia di Alzheimer è la più comune causa di demenza: rappresenta il 60% di tutti i casi. È un processo degenerativo che colpisce progressivamente le cellule cerebrali, provocando quell’insieme di sintomi che viene definito “demenza”, ovvero il declino progressivo e globale delle funzioni cognitive e il deterioramento della personalità e della vita di relazione.

Diversamente da quanto si crede, la malattia non colpisce solo le persone in età avanzata: casi di Alzheimer precoce, infatti, sono segnalati tra soggetti di età compresa fra i 30 e i 60 anni.

Alzheimer, i ciclamini per la ricerca

Per contrastare la malattia di Alzheimer, la ricerca resta fondamentale. Tutti noi possiamo dare il nostro contributo concreto. Tornano anche quest’anno i ciclamini per sostenere Airalzh Onlus – Associazione Italiana Ricerca Alzheimer che, giorno dopo giorno, si impegna a migliorare la salute dei più anziani.

Dal 2 al 15 Dicembre, infatti, in occasione delle festività natalizie, in tutti i punti vendita Coop sul territorio italiano, sarà possibile acquistare una piantina di Ciclamino. Per ogni pianta venduta sarà devoluto 1€ per sostenere gli sforzi in campo scientifico di Airalzh Onlus (Associazione Italiana Ricerca Alzheimer), l’unica associazione che promuove e sostiene la ricerca medico-scientifica sulla malattia di Alzheimer ed altre forme di demenza a livello nazionale.

Dal 2016, con la campagna “Non ti scordar di Te”, Coop ha promosso numerose iniziative sul territorio volte a raccogliere fondi a favore della ricerca scientifica sull’Alzheimer. La patologia, che in Italia colpisce più di 600.000 persone, è destinata a diffondersi sempre di più a causa dell’invecchiamento della popolazione. Entro il 2050, infatti, si calcola che ne sarà affetta 1 persona su 85 a livello mondiale, coinvolgendo 130 milioni di individui.

Ciclamini per la ricerca Airalzh

Ciclamini per la ricerca Airalzh

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Alzheimer, come renderlo sempre più curabile