Alluce valgo: quali sono i sintomi, le cause e cosa fare

L’alluce valgo è un problema molto comune che si manifesta con una deviazione dell’alluce verso le altre dita accompagnata dalla sporgenza dell’osso del metatarso.

Chi soffre di alluce valgo sa bene quanto sia doloroso e fastidioso questo disturbo. Alla base infatti c’è un’infiammazione continuativa che colpisce l’attaccatura dell’alluce.

La deviazione dell’alluce fa sì che si crei una protuberanza comunemente detta “cipolla” che oltre a essere antiestetica, rende problematico indossare le calzature. Con il passare del tempo il problema si aggrava e la struttura ossea del piede cambia in modo permanente per cui poi non resta che intervenire chirurgicamente. Per evitare che si arrivi a questo punto è bene rivolgersi a un medico appena si nota che l’alluce si sta deformando.

I sintomi dell’alluce valgo sono: dolore alla base dell’alluce, arrossamento, ispessimento della pelle, callosità della zona, gonfiore, deformazione. Negli stadi più avanzati, anche il movimento del piede risulta compromesso causando danni posturali.

Sono soprattutto le donne a essere colpite da questo disturbo, in particolare con l’avanzare dell’età. Le cause dell’insorgenza della deviazione dell’alluce possono essere diverse, per esempio si può dalla nascita avere piedi piatti o altre caratteristiche fisiche congenite del piede che predispongono allo sviluppo dell’alluce valgo, c’è inoltre una certa ereditarietà. Va poi ricordato che può insorgere a causa di modelli di scarpe che penalizzano la naturale  fisiologia del piede, si pensi alle scarpe con punta stretta e tacco alto, che costringono l’alluce a stare in una posizione innaturale. Artrite reumatoide, gotta, caratteristiche fisiche e problemi legati al primo metatarso sono altre possibili cause.

Attraverso un’accurata visita medica sarà possibile capire l’entità del disturbo. Potrebbero rendersi necessari allo scopo l’esame baropodometrico e una radiografia per riuscire a capire il livello di deformità. Dopo di che il medico consiglierà il trattamento più adeguato.

Per lenire i dolori dovuti all’alluce valgo si possono fare degli impacchi di ghiaccio, è bene poi evitare di stare a lungo in piedi e scegliere calzature che seguano la forma naturale del piede. Potrebbe aiutare plantari, distanziali per limitare l’attrito tra le dita, cuscinetti adesivi per proteggere la zona dolente e stecche pensate proprio per raddrizzare l’alluce. Il medico potrebbe inoltre suggerire delle ortesi personalizzate, degli esercizi fisioterapici per ridurre il dolore e migliorare la postura e degli antinfiammatori. Nei casi più gravi diventa indispensabile intervenire chirurgicamente.

Alluce valgo: quali sono i sintomi, le cause e cosa fare