Check up: iniziare a correre effettuando la visita medica

Un aspetto da non trascurare quando si inizia a correre è la salute. Non scordatevi di effettuare una visita medica, ecco in cosa consiste il check up sportivo.

Avete deciso di iniziare a correre, avete comprato le scarpe e l’abbigliamento più adatto, e siete pronti per allenarvi con costanza, ma la visita medica l’avete fatta? Spesso si trascura questo aspetto, ma un check up è fondamentale per affrontare un’attività fisica intensa come la corsa. Sapete come si svolge la visita medica sportiva?

Visita medica sportiva per amatori non agonisti
Una volta si usava l’espressione “certificato di sana e robusta costituzione”, oggi ci si riferisce al referto della visita medica sportiva con il termine “certificato medico per l’idoneità alla pratica sportiva non agonistica”. Cosa si controlla? Lo stato di salute generale, la pressione sanguigna, la vista e si verifica con un elettrocardiogramma a riposo che non ci siano anomalie a livello cardiaco. Non dimentichiamoci che durante la corsa il cuore è sottoposto a uno sforzo notevole, che sia in grado di sopportarlo è una condizione imprescindibile. Anche per questo motivo i certificati medici sportivi, sia agonistici sia amatoriali, hanno validità di un anno, dopo di che vanno rinnovati e dunque bisogna sottoporsi nuovamente al check up. In questo modo che si tiene regolarmente monitorato lo stato di salute della persona che pratica sport.

Visita medica per la pratica sportiva agonistica
Chi desidera iscriversi a gare competitive, deve necessariamente essere dotato del  certificato medico sportivo per l’idoneità alla pratica agonistica che è rilasciato esclusivamente da personale medico specializzato in Medicina dello Sport. Ciò vuol dire che non può essere rilasciato dal medico di famiglia, ma bisogna rivolgersi a centri autorizzati allo scopo. In questo caso, la visita è più articolata perché ci si trova di fronte a persone che praticano sport in modo continuativo, sottoponendosi ad allenamenti intensi e regolari. Oltre alla visita generale come nel caso precedente, questo check up prevede che il richiedente venga sottoposto a elettrocardiogramma sotto sforzo, verificando l’attività cardiaca facendo correre su un tapis roulant oppure pedalare su una cyclette lo sportivo o ancora avvalendosi di uno step. Si procede inoltre a un’analisi delle urine e all’esame spirometrico allo scopo di esaminare la funzione respiratoria attraverso l’ausilio di uno strumento chiamato per l’appunto spirometro.

Check up: iniziare a correre effettuando la visita medica
Check up: iniziare a correre effettuando la visita medica