Tigelle montanare

La tigella è una focaccina tonda tipica del Modenese. Si accompagna con formaggi e salumi ed è nota anche con il nome di crescentina.

La tigella è una focaccina tonda tipica del Modenese.

Questa preparazione prende il nome dai dischi di terra refrattaria “tigelli” sui quali anticamente venivano cotte le tigelle posandole fra foglie di castagno e mettendole poi a cuocere nelle braci del caminetto.

Si accompagna con formaggi e salumi ed è nota anche con il nome di “crescentina”.

Si trovano anche pronte in commercio, ma noi vi diamo la ricetta per prepararle in casa:

Ingredienti (per 4 persone) per la pasta

  • 1 kg di farina tipo 0
  • 1 cubetto di lievito di birra
  • panna o 1/3 di bicchiere di latte
  • acqua q.b.
  • sale q.b.
  • 1 cucchiaino da caffè di zucchero

Per il ripieno

  • Stracchino e rucola
  • Trito di pancetta con rosmarino
  • Prosciutto
  • Salame montanaro
  • Speck
  • Ciccioli
  • Mortadella
  • Coppa
  • Nutella

Unite la farina con il sale e lo zucchero poi aggiungete gradualmente l’acqua mescolata precedentemente con la panna e il lievito fino ad ottenere un impasto morbido.

Lasciate lievitare la pasta in una terrina coperta da un panno umido per tre ore (se l’impasto viene consumato il giorno successivo mettere in frigo e toglierlo due ore prima circa). Con l’aiuto del mattarello, tirate la pasta, divisa a piccoli tocchi, fino a raggiungere lo spessore di due o tre mm.

Ritagliate le tigelle aiutandovi con un bicchiere, adagiatele su di un canovaccio da cucina e copritele.

Per la cottura si consiglia l’uso del ferro da cialde, che verrà preriscaldate sul fornello. In commercio esistono anche piaste elettriche in pietra refrattaria apposite per tigelle e toast ecc.
Predisporre gli affettati e gli altri ingredienti sul tavolo e buon appetito!

Fonte:

Tigelle montanare