Spaghetti, per capire se una pasta è buona

Devono restare tenaci ma ben cotti dentro e amalgamarsi al sugo senza diventare un'unico ammasso, le ricette

Ogni momento è perfetto per mangiare un piatto di spaghetti, un formato molto amato in Italia e all’estero. A pranzo a cena, a mezzanotte per l’imperdibile spaghettata con gli amici. Se una pasta è buona gli spaghetti sono il formato ideale per capirlo, devono restare tenaci ma ben cotti dentro, di un bel colore giallo dorato, amalgamarsi  al sugo senza diventare un’unico ammasso informe ma restare scivolosi . Leggeri con verdure e ricotta fresca, colorati di giallo con lo zafferano, saporiti con le alici, l’astice e i frutti di mare. Infine per chi ha voglia di cimentarsi quelli freschi fatti in casa, quattro ricette da provare subito:

Spaghetti allo zafferano
Ingredienti per 4 persone: 350 gr di spaghetti, 150 gr di speck, 200 ml di panna fresca 2 bustine di zafferano, olio extra vergine di oliva, parmigiano grattugiato, sale e pepe q.b.
Cuocere gli spaghetti al dente. Nel frattempo in una padelle capiente scaldare l’olio e rosolare lo speck. Dopo qualche minuto aggiungere la panna fresca e lo zafferano. Mescolare bene e sfar scaldare tutto, quindi aggiungere gli spaghetti e amalgamarli al condimento. Servire con parmigiano.

Spaghetti con la colatura di alici
Ingredienti per due persone: colatura di alici, olio evo, spaghetti, prezzemolo. In padella mecolare un cucchiaio di colatura di alici e uno olio d’oliva. Far cuocere gli spaghetti senza salare l’acqua perché la colatura di alici è già saporita. Quando gli spaghetti sono pronti unirli al condimento e spolverare con prezzemolo tritato.

Spaghetti con verdure a colori
Ingredienti per 3 persone: 280 gr di spaghetti, 2 scamorze di cui 1 affumicata, 200 gr di ricotta, 1 manciata di spinaci, sale q.b., noce moscata
Cuocere gli spaghetti e scolarli al dente. Nel frattempo lavare gli spinaci e saltarli in padella ancora grondanti d’acqua con un po’ di burro, salarli poco. Mescolare agli spinaci la ricotta e unire gli spaghetti cotti al dente e le scamorze tagliate a fettine sottili e insaporire mescolando il tutto. Portare in tavola decorando il piatto con pezzetti di ricotta e una grattugiata di noce moscata.

Spaghetti alla chitarra astice, vongole e pomodorini
Ingredienti: 500 gr di farina 00, 5 uova fresche, astice, cozze, vongole, aglio, crema di cipolle, prezzemolo, basilico, peperoncino olio extra vergine di oliva, vino bianco, 10 pomodori pachino, sale, prezzemolo fresco e un cucchiaio di olio aromatico. Preparare spaghetti alla chitarra con farina e uova oppure comprarli. Per il sugo: soffriggere nell’olio l’aglio, aggiungere un cucchiaino di crema di cipolle, prezzemolo, basilico e un pizzico di peperoncino. Aggiungere l’astice a pezzetti, tre pugni di cozze pulite col guscio, tre pugni di vongole pulite col guscio, un bicchierino di vino bianco secco. Fare evaporare e aggiungere i pomodorini a pezzetti. Cuocere a fuoco lento per circa mezz’ora e aggiustare di sale. Cuocere la pasta nell’acqua salata, scolarla e farla saltare in padella col sugo pronto, spolverare con prezzemolo fresco e servire in tavola.

 

 

Spaghetti, per capire se una pasta è buona