Fave, cicoria e fantasia: ricette sane e leggere

Secche, fresche o congelate, l'importante è che siano fave. Tutte le ricette per portare in tavola questi legumi, accompagnati alle verdure di stagione

Le fave fanno capolino sui banchi dei mercati in primavera, quando le possiamo comperare fresche, ma le troviamo secche lungo tutto il corso dell’anno, con i loro grossi baccelli verdi. La bella stagione porta con sé la voglia di cibi leggeri e freschi e la natura generosa ci accontenta, offrendo una ricca varietà di verdure. Ideali per preparare zuppe, minestre e passati, condire primi piatti o creare fantasiose e sontuose insalate.

Le fave, in questa stagione sono buonissime anche da sole o accompagnate ad altre verdure, ottime crude con il pecorino, il pane e il salame. Cotte danno vita a  una infinità di piatti caldi o freddi, basta mescolarle sapientemente con pane, uova e verdure per preparare frittate, quiche o polpette. Ideali come accompagnamento a carni, pesci e verdure.

Alimento povero per eccellenza è stato riscoperto visto il grande interesse, negli ultimi anni, per la dieta mediterranea e per i piatti semplici della tradizione. Le fave sono dei legumi ricchi di proteine e fibre vegetali, povere di grassi e fonte di preziosi sali minerali e vitamine. Le potrete utilizzare come condimento per pasta o riso, buonissime passate, il macco di fave è un piatto mitico della tradizione siciliana e pugliese che lo accosta alla cicoria.

Attenzione a scegliere sempre baccelli turgidi, sodi e di colore brillante per essere sicuri della freschezza. Le fave cuociono in poca acqua salata e bollente, hanno una cottura lievemente più lunga degli altri legumi.

 

Fave, cicoria e fantasia: ricette sane e leggere