Pesto, la ricetta: segreti e consigli

Per fare un pesto degno di questo nome, da quello genovese alla ricetta diffusa Sicilia i consigli sono due: scegliete solo basilico e pinoli di prima qualità e scordatevi di mixer, frullini e frullatori.

Il segreto? Armarsi piuttosto di mortaio in marmo e santa pazienza: il risultato è garantito.

Che sia a base di basilico di Prà, come impone la ricetta genovese, di capperi di Pantelleria, o di pomodorini, il segreto sta poi nel modo di roteare il pestello di legno, che – per ottenere la giusta consistenza cremosa – non deve affatto "pestare", ma schiacciare gli ingredienti contro le pareti con un movimento circolare.

La ricetta: Pesto d’olive di Gaeta

Ingredienti: 1 spicchio d’aglio, 200 gr. olive di Gaeta, 1 cipollotto fresco, 2 pomodorini, 1 bicchiere olio extra vergine di oliva, pepe, basilico

Preparazione:  tritate le olive, obbligatoriamente in un mortaio, dopo aver tolto il nocciolo, mescolate bene con il pestello, come descritto sopra e poi unite l’aglio schiacciato in precedenza. Aggiungete a filo l’olio, i pomodorini tagliati a pezzetti e continuate a roteare il pestello fino a ottenere una crema.
Unite all’ultimo una macinata di pepe fresco, il cipollotto tritato sottile e le foglie di basilico.

Condite la pasta appena scolata e servite.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Pesto, la ricetta: segreti e consigli