Pasta party, le ricette

La pasta è ormai diventata a tutti gli effetti il piatto nazionale degli italiani. Grazie alla sua versatilità l’uso della pasta, che si presta alle ricette più diverse, si è diffuso oltre che in tutte le regioni italiane, anche in  tutto il mondo abbracciando le diverse varianti della cucina locale.  

Come riconoscere una pasta di qualità? Il colore deve essere giallo ambrato, senza punteggiature nere o bianche, segno di presenza di impurità o ingredienti di scarsa qualità. La pasta si conserva in un luogo asciutto, a temperatura ambiente e al riparo dalla luce. 
La pasta al dente, oltre a essere più buona, è più digeribile. Quanto alle calorie, un etto di pasta ne conta per la precisione 346, oltre a quelle del condimento. Contrariamente a quanto si pensi dunque, la pasta non è un alimento ipercalorico e non deve essere mai esclusa dalle diete dimagranti, in quanto (soprattutto se integrale) contiene una buona quantità di fibre che favoriscono il senso di sazietà
 
Le ricette a base di pasta sono molteplici e si adattano a tutti i gusti. Con un po’ di fantasia si possono poi creare ricette inedite e gustosissime. Se poi a inventarsi ricette nuove sono raffinatissimi e valenti chef, il risultato delle loro sapienti alchimie è eccezionale.
 
A questo proposito, in occasione di un "Pasta Party" organizzato tra gli altri da Edizioni Gribaudo Il Gusto, abbiamo chiesto a due cuochi le ricette della squisita pasta che ci hanno fatto assaggiare nel corso della serata. Ecco cosa ci hanno svelato:
 
Fusilli alla crema di scarola, acciuga, panettone e arancia dello chef Danilo Angè
Brasate 50 g di porri a cubetti in olio extravergine con una foglia d’alloro. Unite 100g di patate a cubetti e portate a cottura. Aggiungete 200 g di scarola tagliata a julienne e sale e pepe q.b. Cuocete 5 o 6 minuti e frullate il tutto al mixer. Seccate in forno 70 g di panettone e frullate. 
Nel frattempo sciogliete in 50 g di burro 20 g di acciughe dissalate. Cuocete i fusilli e saltateli nel burro di acciuga. Versate la crema di scarola in una fondina e adagiatevi sopra la pasta. Completate aggiungendo il panettone, scorzette di arance candite tagliate sottli e olio aromatizzato alle erbe.
 
Pasta con salsa al Trentingrana e Ferrari Brut dello chef Alfio Ghezzi
In una casseruola fate cuocere 750 mg di Ferrari Brut e uno scalogno affettato, fino a farli ridurre e asciugare quasi completamente. Aggiungete la stessa quantità di panna e fate ridurre fino a ottenere una consistenza cremosa. Emulsionate il composto con 50 g di burro e 80 g di Trentingrana. Ponete il tutto sul fondo del piatto e ponetevi sopra la pasta, condita con olio. Date una spolverata di caffè e se volete aggiungete sopra alla pasta del tonno sottovuoto o della ventresca di tonno cotta.
 
Pasta party, le ricette