Ostriche al naturale

Con le ostriche al naturale si può gustare tutto il sapore di mare contenuto in questo delicato mollusco.

Le ostriche vanno mangiato nei mesi con la r: Febbraio, Marzo, Aprile, Settembre, Ottobre, Novembre e Dicembre

Ingredienti (per 3 persone)

  • 24 ostriche Belon o Marennes
  • 2 limoni tagliati a spicchi
  • ghiaccio tritato

Preparazione
Comprate le ostriche dal vostro pescivendolo di fiducia; potete tenerle in frigorifero a 3 gradi per 2 giorni senza problemi. Se dovete trasportarle in un posto lontano da quello dell’acquisto, è importante che le trasportiate in una borsa termica.

Data la difficoltà nell’aprirle, vi consiglio caldamente di comprare l’attrezzo che facilita questa operazione. Se volete invece farlo con l’apposito coltello, indossate un vecchio guanto di cuoio per evitare di passare questa notte al pronto soccorso!

Una volta aperte, adagiatele su un vassoio ricoperto di ghiaccio tritato e, al momento di portarle alla bocca, spruzzatele col limone. Mangiate solo quelle che si sono contratte, perché vuol dire che sono vive.

Per mangiarle potete aiutarvi con una forchettina oppure portarle direttamente alle labbra succhiando il mollusco, che comprimerete per qualche minuto contro il palato e poi ingoierete senza masticare. È l’unico modo in cui vengono mangiate dai veri intenditori.

Fonte:

Ostriche al naturale
Ostriche al naturale