Pasta al forno: una ricetta per la domenica in famiglia

Ziti al ragù napoletano, rigatoni alla bolognese o alla besciamella, orecchiette di Jamie Oliver: paste ripiene e al forno, irresistibili

La domenica è bello invitare a pranzo ospiti di riguardo, per stare insieme in relax e far bella figura a tavola, l’ideale è cucinare una festosa e saporita pasta al forno. La prima cosa che serve è un forno che funzioni bene. Poi potete scegliere tra una deliziosa besciamella, da fare rigorosamente in casa – latte, burro, parmigiano e noce moscata – e un sontuoso e reale ragù per condire paccheri, gnocchi o tagliatelle.

Attenzione, il ragù non è una ricetta, ma una vera esperienza di vita.
Se lo dovete mangiare – con gli ziti se napoletano o le tagliatelle se è di Bologna – richiede amore per il cibo, nessun timore di ingrassare e tanto tempo a disposizione. Perché il ragù è nato per la convivialità, per i pranzi  in famiglia e mangiarlo, è già un impegno.

Misurarsi con la preparazione non è da poco, il ragù è un piatto che richiede il rispetto assoluto della tradizione e se decidete di mettervi in gioco sappiate che rischiate. Ci vuole passione per la cucina, quella in cui dimentichi l’orologio e parti in missione prima alla ricerca degli ingredienti giusti e poi, dopo conversazioni sul pezzo da comprare, i tempi di cottura, la rosolatura etc. etc, si passa alla esecuzione. E andrà sorvegliato, accudito e coccolato. Infine lasciato pippiare – sinonimo di sobbollire – per ore ed ore se volete raggiungere il colore, il profumo e il sapore giusti.

Di varianti ce ne sono tante, ogni regione ha il suo ragù, ogni città le sue differenze e ogni famiglia il suo segreto. Dal napoletano al bolognese, da quello alla genovese, sempre partenopeo, al ragù piemontese dal sapore sublime. Il segreto del piemontese è dato dal mix di carni di fassone tritate e di prima qualità unite a un trito di fegatini e pochissimo pomodoro. Qualche foglia di alloro, cipolla sminuzzata e un mezzo panetto di burro, completano il sugo.

Se volete cimentarvi con la ricetta più famosa nel mondo, partite con la bolognese, se siete vegetariani con il ragù di funghi o di pesce e poi man mano cimentatevi con tutte le salse al ragù della penisola. Sarà una esperienza per i sensi, un tripudio di sapori e una prova di pazienza.

Pasta al forno: una ricetta per la domenica in famiglia