Funghi, delizie d’autunno

Costituiti da un corpo vegetativo immerso nel terreno e da un corpo fruttifero, quello che generalmente finisce nella nostra tavola, i funghi appartengono alla classe dei vegetali. Ricchi di vitamine, di sali minerali e di proteine, non contengono carboidrati e sono perfetti per chi segue una dieta ipocalorica.

Le condizioni  climatiche ideali per la crescita dei funghi sono le alte temperature in associazione all’umidità, ad esempio d’estate dopo un temporale, mentre il caldo secco, il vento e il freddo sono nemici non ne favoriscono la crescita.

I funghi sono un piatto classico della cucina italiana e si prestano a diversi tipi di cottura, a seconda delle specie e del gusto. Arrostiti, trifolati, fritti o saltati nell’olio o nel burro, cucinati con aglio e pomodoro, cotti al forno con patate e carne, oppure in creme, in salse per la pasta o sott’olio.

Per prepararli non occorre lavarli con acqua come si farebbe con qualsiasi altra verdura: meglio pulirli con un panno bagnato e raschiare via la terra con un coltello, tagliandoli poi a fette sottili per non far assorbire troppo condimento.
E’ sconsigliabile usare vino nella cottura; generalmente il sapore dei funghi non va d’accordo nemmeno con cipolla, carote e sedano: il soffritto ideale per il fungo è quello con l’aglio.

Curiosità: non raccogliete e non mangiate funghi che hanno la polvere delle spore bianca, che abbiano un anello intorno al gambo o che diventino di colore giallo vivo se scalfiti.
Non surgelate mai i funghi freschi in quanto possono diventare tossici: il surgelamento è ammesso solo per i funghi secchi.

 

Funghi al funghetto
Ecco una ricetta classica, semplice e ipocalorica per gustarli al meglio, senza interferenze di altri sapori
Ingredienti per 4 persone: 650 g di funghi porcini, uno spicchio d’aglio, 1/2 bicchiere di olio d’oliva, sale, pepe
Preparazione: Pulite i gambi dei funghi eliminando la terra e strofinate il resto con un panno umido. Tagliate i funghi a fettine sottili e fateli cuocere a fuoco lento in un tegame di terracotta  dove avrete fatto offriggere per due minuti olio e aglio. Condite con sale e pepe e alzate la fiamma. Dopo 5 minuti abbassate il fuoco, togliete lo spicchio d’aglio e cuocete per 25 minuti.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Funghi, delizie d’autunno