Focaccia di Recco

Disponete la farina a fontana sulla spianatoia e mettete al centro un cucchiaio d’olio, una punta di sale e l’acqua necessaria a ottenere un impasto compatto che non si attacchi alle mani. Lavoratelo a lungo come si fa per il pane, fino ad ottenere una consistenza morbida ,vellutata ed elastica. Fate riposare per un’ora in luogo tiepido avvolto in un canovaccio. Dividete l’impasto in due parti e stendete due dischi di sfoglia con il mattarello, poi passate il dorso dei pugni sotto per allargare la sfoglia che deve diventare molto sottile senza romperla. Ungete una teglia, possibilmente di rame, bella grossa e adagiatevi il primo disco sul quale distribuite il formaggio, lasciando un bordo, che ripiegherete sopra il secondo disco, in modo da evitare fuoriuscite. Pizzicate la pasta con le dita formando dei buchi, cospargete la superficie di olio e sale, quindi infornate alla massima temperatura fini a quando la superficie avrà un colore dorato. Servite calda

Fonte:

Focaccia di Recco