Come creare e tenere viva la pasta madre

Il lievito naturale è un organismo vivente e se vi apprestate a farlo nascere dovete essere coscienti che avrà bisogno di cure amorevoli e attenzioni per restare vivo e attivo nel vostro frigo. 

Chiamato anche pasta acida, lievito madre o lievito acido, si ottiene impastando farina e acqua con un ingrediente acidificante che serve ad avviarne la fermentazione. Gli agenti che possono attivare il processo di fermentazione sono svariati: yogurt, miele, succo d’uva o di mele. Gli ingredienti però da soli non bastano per ottenere la pasta acida perfetta, ci vuole anche un buona dose di pazienza, un pizzico di tenacia e a volte più di un tentativo.

Sappiate che tutte le ricette realizzate con il lievito madre sono più digeribili, profumate e si conservano a lungo. Ricordate il sapore delle pizze cotte in campagna o dei biscotti e dei pani caserecci preparati dai contadini che duravano qualche settimana? Ebbene anche voi potrete riscoprire i sapori di un tempo entrando nel mondo della fermentazione, del rinfresco e della lievitazione.

Le ricette, i consigli e le varianti sono molte, noi vi proponiamo una ricetta base che usa lo yogurt come acidificante.

RICETTA DELLA PASTA MADRE

Mescolate qualche cucchiao di farina con 1 vasetto di acqua e 1 di yogurt in un barattolo di vetro, chiudete ermeticamente e conservate a temperatura ambiente per 48 ore
Passate poi al seguente procedimento: due volte al giorno, eliminate 1/4 di pastella, aggiungete 2 cucchiai di farina, un po’ di acqua tiepida e amalgamate.  Ripetete l’operazione ogni 48 ore almeno 4 – 5 volte. Passeranno un po’ di giorni.
A questo punto il lievito inzierà ad essere molto attivo, ma non ancora pronto. E’ arrivato il momento del rinfresco. 
Prendete una parte del composto, e unitegli una quantità di farina pari al suo peso e una quantità di acqua equivalente alla metà del suo peso. Fate riposare finchè non sarà lievitato. All’inizio ci vorranno circa 36 ore. Ripetete l’operaziono finché l’impasto arriverà a lievitazione in 3 o 4 ore.
A questo punto sarà pronto, conservatelo in frigo e rinfrescatelo ogni 4-5 giorni. Avrete il vostro ievito naturale per cucinare pane, biscotti, pizze e focacce finalmente tutte naturali. Buona fortuna!

Tips & triks:

per un buon pane casereccio fatto con lievito madre:
– tutti gli ingredienti per la preparazione devono essere a temperatura ambiente
– attenzione alle correnti d’aria e non esporvi mai la pasta lievitata

Come creare e tenere viva la pasta madre