Come conservare le olive nere

Come conservare le olive nere: ecco due ricette grazie alle quali poter gustare le olive nere durante tutto l'anno

Sapere come conservare le olive nere è importante per chi vuole gustare questi deliziosi frutti in ogni stagione.
Le olive nere, ricche di antiossidanti e di grassi monoinsaturi, contrastano l’insorgere di malattie cardiache, aiutano a prevenire il cancro e sono un ottimo alleato per il benessere di pelle e capelli.
Per tutte queste proprietà benefiche, consumare olive nere non solo durante il periodo della raccolta diventa un’eccellente modo per prendersi cura del proprio organismo 365 giorni all’anno.

Per farlo, però, è necessario fare in modo che questi frutti durino per diversi mesi e che vengano conservati in maniera del tutto naturale. Tra i vari metodi di conservazione, vi sono due ricette in particolare che consentono di mantenere nel tempo le proprietà delle olive nere: la conservazione sotto sale e la cottura al forno.
Ognuna di queste due ricette prevede che vengano selezionate olive nere completamente mature, caratterizzate da un colore nero intenso e da una consistenza polposa, avendo cura di scegliere solo quelle sane.

La prima ricetta spiega come conservare le olive nere sotto sale. In primis bisognerà lavarle accuratamente e, adagiandone uno strato in una coppa, le si dovrà cospargere con del sale, procedendo in questo modo per strati successivi. Per circa 10 giorni si dovrà aver cura di mescolare le olive più volte al giorno, finché non perderanno tutta l’acqua e non diventeranno raggrinzite. Se all’assaggio risulteranno della giusta dolcezza si potrà procedere a condirle con un filo d’olio, origano, peperoncino e semi di finocchio, per poi riporle all’interno di barattolini in vetro ermetici, da conservare in frigorifero.

Per la conservazione tramite cottura in forno bisognerà incidere le olive in un paio di punti e metterle in uno scolapasta adagiando sopra ogni strato dell’abbondante sale grosso. Trascorsi circa 7 giorni, bisognerà scolarle e sciacquarle con dell’aceto bianco freddo. Adagiandole in una teglia rivestita di carta da forno e spennellata con dell’olio, si dovranno poi inserire nel forno preriscaldato a 150°C finché non saranno raggrinzite.
Terminata la cottura, le olive potranno essere sistemate in vasetti di vetro con l’aggiunta di un filo di olio extravergine d’oliva e conservate in frigo.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Come conservare le olive nere