Castagnaccio toscano

Dalla Toscana arriva un dolce delizioso preparato con castagne, uvetta e rosmarino: ecco come preparare il castagnaccio

Il castagnaccio toscano è un dolce tradizionale, tipico dell’autunno, realizzato con castagne, pinoli e uvetta. Originario di Siena, oggi è diffuso in tutta Italia, dove esistono moltissime versioni di questo dessert che vengono tramandate all’interno di ogni famiglia. Viene mangiato soprattutto in Veneto, Piemonte, Lombardia e Toscana, dove è considerato un piatto prelibato. L’ingrediente fondamentale comunque sia resta la farina di castagne, che può essere macinata in modi diversi. Se è più liscia e fine il risultato sarà una torta classica, soffice e fragrante, se invece si opta per una farina grezza si otterrà un castagnaccio granuloso e rustico.

A rendere unico il castagnaccio è soprattutto l’utilizzo degli aghi di pino, che rendono il dolce inimitabile. La ricetta più classica del castagnaccio non prevede il latte, il burro o le uova, ma solamente l’acqua per mescolare al meglio la farina. Non serve nemmeno lo zucchero, visto che la farina di castagne è piuttosto dolce.

Secondo la leggenda il castagnaccio sarebbe stato inventato da Pilade da Lucca, come ha svelato Ortensio Orlando nel “Commentario delle più notabili et mostruose cose d’Italia et altri luoghi” scritto a Venezia nel 1553. Solo nell’Ottocento però il dolce uscì dalla regione e venne assaporato in tutta la Penisola.

Ingredienti:

  • 400 g di farina di castagne
  • acqua q.b.
  • olio di oliva q.b.
  • 30 gr di uvetta (fatta rinvenire in acqua tiepida)
  • 30 g di pinoli
  • 3 cucchiai di zucchero
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaio di aghi di rosmarino

Preparazione:
In una ciotola diluite la farina di castagne con l’acqua e lo zucchero mescolando con una frusta per evitare che si formino dei grumi. Dovete ottenere una pastella dalla consistenza abbastanza liquida.

Ungete bene con dell’olio uno stampo per dolci di circa 20/25 cm di diametro e versateci il composto ottenuto, aggiungeteci sopra a filo 2 cucchiai di olio ed infine cospargeteci i pinoli, l’uvetta e gli aghi di rosmarino.

Cuocete nel forno già caldo a 180° per circa 40 minuti il tempo necessario a che la superficie diventi bella asciutta e faccia resistenza quando premuta con un dito.

Fonte:

Castagnaccio toscano