E’ l’ora del Brunch

Nato negli Usa, da lì si è diffuso a macchia d’olio nel resto del mondo, un modo fantasioso di mangiare, diventato subito un fenomeno di costume.

Il termine Brunch deriva dalla contrazione di breakfast – prima colazione – e lunch – pranzo –  proprio per indicare un solo pasto che si svolge a metà strada tra i due, divertente da assaporare perché accosta continuamente dolce e salato, e comodo nei giorni di festa per l’orario assolutamente elastico.

Un pasto unico, che fa da prima e seconda colazione, in cui i menu sempre più ricchi e variegati mutano a seconda del paese in cui si consuma. In Italia è contaminato da insalate di pasta e cotolette, mozzarelle e caponate.

Ci sono però alcuni alimenti indispensabili, senza i quali non si può dire di aver consumato un vero brunch: il primo è il caffè, non può mancare una caraffa colma di un bollente caffè americano, da servire in tazze grandi col manico, le famose Mug.
Né si potrà fare a meno del latte fresco, di yogurt e cereali e di un ottimo sciroppo d’acero da versare su Pancakes e French Toast.

Il succo d’arancia e la frutta fresca, le marmellate, meglio se fatte in casa, e il burro morbido e invitante fanno la differenza, almeno un paio di varietà di pane caldo e fragrante, e infine le libidinose uova col bacon, regine indiscusse di qualsiasi brunch.

Ecco una ricetta americana da aggiungere al vostro italico brunch: L’Insalata di pollo e avocado

Ingredienti: 2 avocado, 1 pollo bollito e disossato, 2 pomodori, 8 fette di bacon, un gambo di sedano, 8 ravanelli, insalata valeriana, limone, olio, aceto, senape, sale e pepe

Preparazione: tagliate a dadini la polpa di avocado, copritela con il succo di un limone e con un po’ di sale.
Tagliate quindi a striscioline il pollo e mettetelo da parte. Tagliate a pezzetti i pomodori e il gambo di sedano e mettete tutto in un piatto ovale, su una base di valeriana.

Condite con olio e aceto e un pizzico di senape ben mescolati e aggiungete sale e pepe.
Intanto friggete il bacon fino a farlo divenatre ben croccante e adagiatelo sull’insalata. Decorate con i rapanelli e buon brunch!

 

E’ l’ora del Brunch