Asparagi al forno: i trucchi per farli a regola d’arte

Voglia di asparagi? Cucinarli al forno è facile e sono stuzzicanti e gustosi. Per ottenere un risultato impeccabile basta seguire qualche semplice accorgimento.

Nonostante cucinare gli asparagi al forno non sia affatto complesso, è bene tenere in considerazione alcuni aspetti che possono davvero fare la differenza.

Scegliete gli asparagi con gambo spesso
Gli asparagi migliori da cuocere al forno sono quelli a gambo spesso e sodo, con le punte ben serrate e turgide. Puliteli in modo scrupoloso, eliminando la parte fibrosa, prima di iniziare a cucinarli. Cuoceteli appena acquistati o comunque prima possibile affinché mantengano la loro freschezza e dolcezza.

Condite gli asparagi con olio prima di metterli in forno
Mettete gli asparagi dentro a un sacchetto di plastica per alimenti e conditeli con dell’olio extravergine d’oliva. Scuotete bene il sacchetto in modo da condirli in modo uniforme. Solo a questo punto, toglieteli dal sacchetto e posizionateli in un unico strato su una teglia unta con un filo d’olio, oppure rivestita con della carta da forno, facendo attenzione a non sovrapporli e lasciando un po’ di spazio tra un asparago e l’altro in modo che possano cuocere in modo omogeneo e tutti insieme. A questo punto condite con sale e pepe su un lato, girateli e conditeli dall’altra parte.

Croccanti o teneri? Attenzione ai tempi di cottura
Il forno va preriscaldato a 200 gradi prima di infornare la teglia con gli asparagi. Se vi piacciono ben cotti e teneri, mettete in conto circa 20 minuti se il gambo è polposo e spesso. Se invece vi piacciono croccanti, basteranno 12 minuti. Ovviamente i tempi si riducono se il gambo è sottile. Per essere sicuri che sono cotti, provate a forarli con la punta di un coltello o con i rebbi di una forchetta, se ci riuscite, sono pronti.

Aromi per un tocco di sapore in più
Per renderli più aromatici avete diverse alternative, a inizio cottura potete per esempio usare del sale aromatizzato invece di quello classico oppure cospargerli con un pizzico di peperoncino. Una volta cotti invece, potete insaporirli con del succo di limone o dell’aceto balsamico. Volete renderli più sostanziosi? Ricopriteli con delle scaglie di formaggio. Li volete più croccanti? Cospargeteli con dei semi di sesamo, di zucca o papavero oppure con mandorle o noci tritate.

Asparagi al forno: i trucchi per farli a regola d’arte