La vita va vissuta, non accettata

Non restare a guardare mentre tutto scorre. Hai solo una vita, ed è tutta tua

La vita va vissuta, non pensata né tantomeno accettata. Quante volte abbiamo ripetuto a noi stesse questa frase? Quante volte abbiamo cercato di farla nostra senza successo, restando ferme davanti a ciò che accadeva, stanche delle delusioni e dei fallimenti, degli ostacoli, arrendendoci, semplicemente.

Lo abbiamo fatto, abbiamo accettato gli eventi senza batter ciglio, perché in fondo quella comfort zone nella quale ci eravamo rifugiate non era poi così malvagia come sembrava. Ci siamo dette che in fondo forse, non valeva la pena rischiare tutto per qualcosa di ignoto e di apparentemente spaventoso. Ci siamo convinte di questo e ce lo siamo ripetute ogni giorno e ogni notte perché non potevamo ammettere che in realtà la paura ci paralizzava.

Che grande torto che ci siamo fatte! Perché la felicità è una strada che non dovremmo mai smettere di percorrere, anche se fa paura. Perché non dovremmo mai perdere di vista noi stesse e i nostri sogni, anche quelli più folli, ribelli e prepotenti, quelli che cambierebbero e trasformerebbero la nostra vita totalmente. Quelli che da adolescenti ci facevano sentire forti e impavide, con quell’attitudine a rimetterci sempre in gioco perché a quei tempi, noi potevamo tutto.

Ma la verità è che noi possiamo fare tutto, oggi, domani, sempre. Senza quelle scuse del “è troppo tardi” o “ho perso il treno”, non ci sono orari né momenti scanditi dal tempo per prendere in mano la situazione e vivere più che possiamo. Non dobbiamo accettare le cose che ci accadono, non siamo soggetti passivi, noi siamo le protagoniste della nostra vita e dobbiamo ripeterlo e dobbiamo ascoltarci ogni volta che lo facciamo. Eliminiamo il superfluo e dedichiamoci solo a quello che conta davvero, costruendo momenti, situazioni, relazioni che ci gratificano, che ci fanno sentire vive.

Perché la felicità non è una cosa che può capitare, è un atto d’amore doveroso nei nostri confronti, doppiamo cercarla, inseguirla e farla nostra, senza porre barriere. E l’unico modo è avere coraggio, ogni giorno.

Facciamo solo ciò di cui abbiamo bisogno, quello che desideriamo. Rialziamoci ad ogni caduta, evolviamoci a ogni fallimento, impariamo da ogni delusione e viviamo più che possiamo, anche a costo di farci male. Perché la vita va vissuta fino in fondo.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

La vita va vissuta, non accettata