Rapporti violenti: 6 campanelli d’allarme

Dall'atteggiamento troppo romantico al controllo ossessivo: se riconoscete questi segnali, potreste vivere una relazione sbagliata

Quando si parla di relazioni violente, si pensa subito a occhi neri, lividi e volti tumefatti. Ma, oltre a quelle fisiche, esistono altre forme di aggressività che a volte lasciano ferite molto più profonde.

violenza-gallery

FOTO: I SEGNALI DA NON TRASCURARE

L’avvocato Pamela Jacobs, specializzata in casi di violenza domestica, ha definito sei indicatori di rapporti morbosi e distorti nei quali la vittima viene colpevolizzata e sottomessa dal suo “carnefice”, creando un rapporto di dipendenza difficile da recidere (GUARDA LE FOTO).

Se dunque vi sentite controllare, se il vostro partner vi soffoca con inutili scenate di gelosia o se vi opprime con richieste eccessive, è probabile che stiate cadendo in qualche trappola.

Ecco i sei segnali a volte insospettabili:

  • Il partner è esageratamente romantico
  • Vuole subito impegnarsi con te
  • Ti vuole tutta per sé
  • E’ concentrato esclusivamente su di te
  • E’ dolce e carino (qualche volta)
  • Gioca a fare la vittima

La Jacobs specifica che, malgrado le donne in un rapporto siano le vittime principali di violenza, queste dinamiche possono essere subite anche dagli uomini o possono verificarsi in coppie omosessuali.

>>> GUARDA LE FOTO

Rapporti violenti: 6 campanelli d’allarme