Davanti al peggiore dei tradimenti ho fatto finta di non sapere

Ho mentito a me stessa e agli altri fingendo di non sapere, addormentandomi ogni sera con quel macigno sul cuore e nell'anima. Poi mi sono svegliata

Così l’ho fatto anche io, seduta sul pavimento gelido nel silenzio della notte ho scelto di mentire a me stessa, al resto del mondo. Ho negato la realtà dei fatti e ho chiuso gli occhi sperando che il giorno dopo avrei dimenticato, ma non è successo.

Così sono diventata esattamente l’ennesima copia di tutte quelle persone che ho sempre criticato, giudicato e non compreso. Ho capito che solo vivendole, le situazioni, si può trovare il coraggio di reagire o di non farlo affatto come è successo a me.

Uno scherzo del destino troppo infame avvalso dalla mia perversa volontà di far finta di niente. Se questo sia servito a nuocermi o a salvarmi, ancora non mi è chiaro. Ma nel mio caso è stato diverso, sono semplicemente rimasta lì ad ascoltare i pezzi del cuore che si frantumavano a ogni bugia della persona che mi aveva giurato amore eterno. Finché non ho sentito più nulla.

I baci forzati, i sorrisi soffocati dalla mancanza di ossigeno in quella casa nella quale ormai mi sentivo un’intrusa e quelle bugie fetide che diventavano sempre più ingombranti e insopportabili. Le stesse che apparivano di giorno sotto la forma di pensieri asfissianti e di notte tornavano come i peggiori incubi: lui mi aveva tradito e io continuavo a fare finta di niente.

Fino a quel giorno in cui, dopo l’ennesima menzogna, sono esplosa: tutta la rabbia e il dolore assopiti dentro di me si sono manifestati. Mi sono svegliata da quel lungo sonno ritornando in quel mondo che ormai non sentivo più mio, nulla di tutto quello che vivevo e sentivo mi apparteneva.

Avevo vissuto, fino a quel momento, come se il tradimento non mi riguardasse in prima persona, come se fossi la spettatrice di qualcosa di non reale, ma lo ero eccome. E poi mi è passato tutto. Il mal di stomaco e il bruciore agli occhi, quella sensazione di inadeguatezza e vuoto che avevo dentro, è passata la rabbia e anche il dolore. Ed è svanito anche l’amore.

Io che sono stata tradita e ho finto di non sapere alla fine ce l’ho fatta, ho guardato in faccia la realtà che avevo negato e ho ricominciato da me.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Davanti al peggiore dei tradimenti ho fatto finta di non sapere