Vampiri emotivi, come riconoscerli e allontanarli dalla tua vita

Avete mai incontrato dei vampiri emotivi? Sono molto più diffusi di quanto possiate immaginare e soprattutto succhiano, senza che ve ne accorgiate, la vostra energia

I vampiri emotivi esistono eccome e magari vi è già capitato di incontrarli e non ve ne siete nemmeno accorti. I vampiri energetici sono tutte quelle persone votate alla negatività con le quali abbiamo avuto modo di relazionarci per un periodo più o meno lungo della nostra vita. Si tratta di individui insoddisfatti completamente della propria esistenza. La loro caratteristica principale è essere sempre scontenti di tutto. Lamentosi, pesanti e snervanti, non fanno altro che piangersi addosso. Più siete allegri ed ottimisti, più siete le loro vittime migliori, poiché vi possono spremere ben bene.

Per quale motivo si chiamano vampiri emotivi? Perché sono in grado di cibarsi della vostra energia, della vostra carica, in poche parole dello straordinario mordente che vi contraddistingue. Queste personcine negative possono essere i vostri sexy e dannati partner, i vostri amici ed anche i vostri cari. Proprio così: anche nella vostra famiglia può nascondersi un vampiro. Ovviamente loro non sono consci di farci del male, di succhiarci cioè tutte le nostre energie. Quali sono le conseguenze di un contatto prolungato con vampiri emotivi? Lo spossamento, la fiacchezza ed in alcuni casi, anche l’insorgere dell’irascibilità.

Queste perone pian piano, giorno dopo giorno, sono capaci con i loro continui piagnucolii di farci cambiare all’improvviso l’umore, di spegnerci il sorriso e di abbatterci totalmente. Tutta la nostra energia e la nostra positività viene da loro assorbita fino a scaricarci nel vero senso della parola, le batterie. Si dice che tra i vampiri emotivi esistano ben quattro diverse tipologie. Vi è la persona negativa, quella che si sente, invece, sempre vittima del mondo, quella che non riesce ad empatizzare con nessuno e per concludere quella peggiore: la malinconica e violenta, sempre piena di rabbia e di superbia verso tutti.

Lo psicoterapeuta Angelo Bona , presidente dell’AIIRE (Associazione Italiana Ipnosi Regressiva Educativa) ha spesso affrontato questo argomento sottolineando la necessità di liberarsi dai vampiri energetici. In che modo? Accrescendo il libero arbitrio e l’amor proprio, riuscendo in questo modo a spazzare via quei sensi di colpa che rendono dipendente da un vampiro. Quest’ultimo può essere spazzato via, l’importante è farsi circondare da anime di luce: quelle cioè che ci nutrono e ci illuminano con semplicità, lontane da artifici inutili.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Vampiri emotivi, come riconoscerli e allontanarli dalla tua vita