7 tipi di uomo con cui non dovresti perdere tempo

C'è l'Indiana Jones dei poveri e quello che anche d'estate porta la maglia di lana. Il fancazzista e il drogato di lavoro. Lo spilorcio, il mammone e il gay nascosto. Donne avvisate, mezze salvate

L‘attrazione è una cosa viscerale e l’amore è cieco: facile perciò ritrovarsi a brancolare nel buio quando si parla di relazione sentimentali. Un pizzico di razionalità in mezzo a tutto questo “sentire di pancia” non fa mai male. Se cercate qualcosa di più che un po’ di sesso da un uomo, accertatevi che il tizio che avete puntato faccia al caso vostro: altrimenti meglio sole che male accompagnate (qui vi abbiamo spiegato perché le single a volte ci fanno invidia). Ecco quindi per voi care amiche un elenco di uomini da prendere con le pinze. Noi vi spieghiamo perché è consigliabile star loro alla larga, poi fate voi…

MISTER AVVENTURA

Amate vivere pericolosamente e per scegliere la meta delle vacanze andate a cercare i Paesi dove la Farnesina sconsiglia vivamente di recarsi? Allora questo tipo di uomo fa al caso vostro. Se non siete così, invece, cambiate giro. Perché il Signor Adrenalina non sa divertirsi facendo cose tranquille o semplicemente normali. Ha preso parte a un numero considerevole di maratone, ha battuto palmo a palmo la foresta del Borneo, è entrato in contatto con una sconosciuta tribù di indios dell’Amazzonia, che gli ha insegnato come cacciare usando la cerbottana. Ha fatto surf alle Hawaii, rischiando di farsi staccare una gamba a morsi da uno squalo, ha fatto un rally nel deserto del Sahara dove si è perso ed è sopravvissuto bevendo la sua urina. Non chiedetegli di andare al mare a prendere il sole! Né tanto meno di fare tardi la sera, perché si sveglia ogni giorno all’alba per andare a correre. In compenso è una specie di Mc Gyver: dategli una scatoletta di tonno e vi costruirà una torcia elettrica, se ci aggiungete una pila ne verrà fuori un generatore di corrente.

IL PAVIDO CALCOLATORE

Avete visto …e alla fine arriva Polly con Jennifer Aniston? Il protagonista di questa simpatica pellicola è Ruben Feffer (Ben Stiller), un assicuratore specializzato nel calcolare rischi che valuta ogni sua mossa, anche la meno importante, scrupolosamente. Ecco, il pavido calcolatore è proprio così. È quello che al mare non si toglie la t-shirt perché ha paura di scottarsi. Quello che non mangia i frutti di mare perché gli potrebbe venire un’intossicazione. Quello che ha paura di prendere l’aereo. Quello che non va all’estero perché “è troppo lontano”. Quello che evita anche di andare a mangiare fuori perché “e se poi non mi piace”. Quello che se ci sono persone nuove non esce “perché non le conosco”. Quello che compra la macchina nuova ma poi la lascia in garage perché “e se poi la rovino”. Una noia tremenda, una palla al piede. Una piaga da decubito.

DROGATO DI LAVORO

Quest’uomo non conosce il proverbio “morto un Papa, se ne fa un altro”. E non sa neppure che nessuno è indispensabile. Perciò è fermamente convinto che senza di lui la sua azienda andrebbe a rotoli. In genere ricopre un ruolo di media importanza, ma si crede un amministratore delegato. Gira sempre con lo smart phone, non lo molla un attimo. Ogni tre per due controlla la posta elettronica e scarica presentazioni in pdf. Anche se è fuori dall’orario di lavoro, anche se state facendo un happy hour. Non sa staccare un attimo il telefono, pure nei momenti di intimità. E state pur sicure che se siete sul più bello e il cellulare suona, non farà più di tre trilli prima che lui risponda. Uffa!

IL CRIPTOGAY

Quant’è carino. E come si veste bene. Non è ingessato come un manichino, ha proprio stile. I suoi capelli sono sempre in ordine. Oltre a scarpe e vestiti, ha gusto nello scegliere pure gli accessori. Che bella la sua borsa per il lavoro, e anche la sua sciarpona colorata, e gli occhiali da sole… Ed è sempre pulito e profumato. Hai proprio trovato un uomo pieno di buon gusto, pieno di amiche che lo adorano, dispensatore consigli con una sensibilità femminile. Con lui ci puoi andare a fare shopping perché non si stanca di girare per negozi e darti dei suggerimenti azzeccatissimi su cosa comprarti. Fatti qualche domanda. Forse non è te che punta, ma il tuo amico Graziano.

IL PULCIOSO

Dire che ha il braccino corto è poco. Con lui si finisce sempre a parlare di soldi. Se vi porta fuori a cena state certe che non offrirà nulla. Arrivato il conto si mette a controllare tutto minuziosamente. Fa questioni col cameriere sul coperto. In pizzeria prende una margherita e un’acqua naturale. Se gli proponete un week end fuori porta, non vorrà dormire fuori la notte per non spendere i soldi dell’albergo. Solitamente non se la passa neppure tanto male, ha un lavoro e non sta morendo di fame. Ma fa il morto di fame. Zero divertimento con uno così, lasciatelo perdere. (continua sotto)

IL MAMMONE

Vive a casa coi suoi. Oppure gli hanno comprato un appartamento davanti o di fianco al loro. Così mamma va ogni giorno a fargli i mestieri, ritirare i panni sporchi da lavare e portargli quelli puliti e stirati. Non ha la lavatrice perché mamma gli ha detto: «Cosa la compri a fare? Tanto ci sono io». I fuochi dei fornelli e il forno sono intonsi, perché non li ha mai usati: la sera, quando torna a casa dal lavoro, cena in famiglia, sempre. Poco ci manca che si faccia tagliare anche le unghie dei piedi. La madre chioccia la mattina va a svegliarlo con caffè fumante e se ha mezza linea di febbre si precipita col brodino di pollo e la tachipirina. Fuggite, finché siete in tempo.

IL FANCAZZISTA

Vive in famiglia, fa lavori saltuari. In realtà non è che gli freghi particolarmente di trovarne uno che lo tenga troppo impegnato, perché gli va bene così. Non gli frega neppure di uscire di casa, non solo per un fattore economico, ma perché avere una casa propria è troppo impegnativo per lui: la sola idea lo fa andare in sbattimento. Se per sbaglio vive da solo, in una casa che ha ereditato dalla famiglia, abita in una specie di porcile, perché fare le pulizie non rientra nel suo personale elenco delle cose indispensabili. Passa interminabili ore davanti alla playstation. Sotto il divano ci sono cartoni di pizza dimenticati da anni. Cazzeggia tutto il giorno in casa, poi si sveglia dal suo torpore giusto per andare a fare l’aperitivo con gli amici. Lo volete davvero uno così? Noooo!

Fonte: DiLei

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

7 tipi di uomo con cui non dovresti perdere tempo