Sapevi di avere 3 cervelli? Tu con quale pensi?

Uomini e donne hanno un cervello tripartito, con ben precise funzioni da svolgere. Ecco un'analisi nel dettaglio

Il nostro cervello è più complesso di quanto pensiamo. Suddiviso in tre sezioni indipendenti, che consentono di allontanarci dal mondo animale.

Sapevi che il cervello umano è tripartito? È quanto sostiene il noto neuroscienziato Paul Mc Lean, che sottolinea come siano presenti tre aree, sviluppatesi in altrettanti momenti del ciclo evolutivo umano, seguendo un processo dal basso all’alto.

Esiste infatti una sezione primitiva, cervello rettiliano, che si sviluppa quando il feto è nell’utero. La seconda è l’area responsabile delle emozioni, cervello limbico, che va sviluppandosi nell’arco dei primi sei anni di vita. La corteccia prefrontale, cervello neomammaliano, che si sviluppa alla fine del processo evolutivo.

Quando si parla di cervello rettiliano si fa riferimento a una sezione primitiva, che ricorda quello degli animali, situato nel tronco encefalico, nella sezione in cui il midollo spinale incontra il cranio. Quest’area risulta responsabile per ogni azione compiuta dai neonati, dal respirare al mangiare, fino al dormire, nelle rare e fortunate occasioni in cui ciò capita.

Quest’area svolge funzioni basilari nel nostro organismo, di fondamentale importanza. Basti pensare che molti disturbi psicologici sono legati proprio alle difficoltà nell’espletare tali funzioni, controllate dal cervello rettiliano.

Il cervello limbico è quello emotivo, sito appena sopra il cervello rettiliano, al centro del sistema nervoso centrale. Il suo sviluppo avviene nei primi giorni di vita, plasmandosi in base alle esperienze vissute, a quello che possiamo definire il carattere innato del bambino e al patrimonio genetico.

Molti tendono però a considerare questi primi due cervelli in coppia, posti a controllo delle emozioni e di un generale senso del pericolo. Un giudice responsabile della sopravvivenza dell’organismo e del suo benessere. Ad attivare il sistema limbico sono le forti emozioni, che stimolano in particolare l’amigdala, il nostro centro della paura.

Il cervello razionale è l’area più giovane del nostro cervello, nota anche come neocorteccia, che di fatto va a tracciare una linea netta tra l’uomo e l’animale. È qui che trova sede la corteccia prefrontale, che ha la responsabilità della gestione di operazioni come la previsione, la pianificazione e la comprensione empatica. Tutto ciò che ci rende umani è qui, compresa la complessa concezione dello spazio e del tempo, che ci rende consapevoli del nostro essere.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Sapevi di avere 3 cervelli? Tu con quale pensi?