Tradimento, confessare o tacere?

È successo, hai tradito e ora cosa fare?

Davide Schioppa

Davide Schioppa Life&Love coach

Ciao Davide, non avrei mai pensato di dirlo ma ho tradito il mio compagno. È stata una semplice scappatella ma ora mi sento veramente in colpa e non so come comportarmi. Parlarne con lui o dimenticare? Grazie Paola

Tempo fa ho lanciato sul mio profilo Instagram un sondaggio proprio su questo tema. La domanda era la seguente: “un tradimento deve essere confessato?”. Il 46% degli intervistati ha risposto di Sì il restante 54% No. Una situazione quasi paritaria tra chi è favorevole alla confessione e chi no.

Come in tutti i sondaggi non esiste una risposta giusta e una sbagliata soprattutto quando si parla d’amore. Da Coach posso però dirvi che in questo caso specifico la prima considerazione che mi viene da fare è che né Paola, né chiunque altri si dovesse trovare in questa situazione, può in nessuno modo sentirsi giudicato.

Anche perché, parliamoci chiaro, inutile fingere che questo sia solo un problema di Paola, credo che a molti di noi sia capitata, almeno una volta nella vita, una piccola scappatella. In merito alla domanda di Paola, partiamo dicendo che nessuno può prendere questa decisione al vostro posto. Come ho detto sopra non esiste un comportamento giusto o uno sbagliato, esiste quello che ci sentiamo di fare.

Ecco un piccolo esercizio che possiamo fare per fare chiarezza e affrontare al meglio la situazione.

Ponetevi due domande:

  1. Cosa avete provato, quando avete capito che stava per accendersi una miccia con l’altra persona?
  2. Cosa avete provato nell’attimo immediatamente successivo al tradimento?

Vedete, forse sono proprio le risposte a queste domande, all’apparenza estremamente banali ad aiutarvi a capire. Un esercizio che è alla base del coaching è quello di fermarsi, sedersi prendersi un momento solo per se stessi ed iniziare a parlarci. Ed iniziare ad ascoltarci. Raccontiamo a noi stessi perché abbiamo tradito il nostro compagno. Raccontiamocelo senza giudicarci, senza filtri. Quando avremo finito di raccontarci la verità, a quel punto avremo forse la giusta lucidità per decidere se ha più senso raccontare al nostro compagno del nostro tradimento o forse raccontargli quello che abbiamo scoperto parlando con noi stessi, quello che abbiamo capito vorremmo avere nel nostro rapporto ma che non c’è.

Davide Schioppa

Davide Schioppa Life&Love coach Coach Professionista, ha studiato e si è diplomato in Coaching Umanistico presso scuole riconosciute ed approvate da AICP (Associazione Italiana Coach Professionisti) e da ICF (International Coach Federation). Specializzato in Life Coaching, la sua missione è allenare le persone affiancandole nei più importanti momenti di cambiamento della vita. Quella privata e quella professionale.

Tradimento, confessare o tacere?