Smell dating: l’anima gemella si trova annusando il partner

L'odore del partner fa la differenza: i sensi sono fondamentali nella scelta della persona da affiancare, e tra questi l'olfatto non si deve assolutamente sottovalutare. È l'ultima frontiera dal dating.

L’odore del partner, che buono! L’attrazione tra due persone passa attraverso i sensi, si sa. Ma forse, tra questi, si è sempre sottovalutato il ruolo dell‘olfatto. Certo, la seduzione passa anche dalla vista e dai colori, ma quando il rapporto diventa più stretto e intimo, anche tatto e olfatto assumono un’importanza fondamentale. Dal contatto con la pelle nasce il desiderio: quando poi si arriva al bacio ci si annusa e qui può succedere di tutto.

Già nel 1994 il biologo svizzero Claus Wedekind effettuò un esperimento con l’obiettivo di capire l’importanza dell’olfatto in un rapporto di coppia. Prese quindi un campione di donne e di uomini eterosessuali e fece indossare loro per due giorni consecutivamente la stessa maglietta senza che questi si potessero lavare, nè profumare, senza che potessero bere alcol, nè cibi speziati. Nulla doveva alterare il loro odore naturale. Alla fine le magliette più gettonate dalle donne erano quelle che appartenevano a uomini con patrimonio genetico molto differente da quello di chi aveva annusato la t-shirt. Si tratta, scientificamente parlando, di selezione naturale inconscia, utile all’adattamento della specie.

Le informazioni sessuali nel regno animale passano attraverso lo scambio di feromoni: attraverso il fiuto si capisce chi ha un odore più compatibile e quindi sarà più indicato per garantire una discendenza. Gli esseri umani non sono sensibili ai feromoni, ma il ricordo di questo metodo di comunicazione è rimasto come istinto primordiale. Si tratta di una spiegazione empirica non certo esaustiva, ma che ha fondamenti scientifici legati alla chimica e alla biologia.
Oggi stanno diventando sempre più frequenti quindi gli smell dating, ovvero gli incontri casuali che si basano sull’odore del potenziale partner.

Si possono chiamare anche Pheromone Party e consistono nell’annusare le t-shirt di chi vi prende parte fino a quando si trova quella appartenente alla persona con l’odore ideale. Da qui ci si incontra e il resto vien da sé. Oggi esistono anche diversi siti web, molto frequentati e apprezzati, specializzati in questo tipo di incontri: una volta iscritti, gli utenti ricevono le maglie indossate per qualche giorno di altri iscritti e, alla fine, si sceglie quella con l’odore preferito. I selfie e gli incontri virtuali appartengono ormai al passato. Ora è tornato di moda lo scambio di materiale organico: alla fine la seduzione, dal bacio appassionato all’odorare una maglia, passa proprio da qui.

Smell dating: l’anima gemella si trova annusando il partner