Rinunciare a quello che hai è l’atto più coraggioso e amorevole che puoi fare

Abbandona la tua comfort zone: vivi, ama e osa più che puoi

Vivere la vita e tutti i suoi enigmi, così terribilmente affascinanti, comporta dei rischi che fanno paura. Ma il timore di percorrere la più scura delle selve, è comprensibile, tuttavia come potremmo mai poter apprezzare la luce più bella senza attraversare i momenti bui?

Trascorriamo le nostre giornate all’interno di quelle che sono chiamate comfort zone, e anche se rifiutiamo questa definizione, in cuor nostro sappiamo bene che stiamo commettendo un grande errore, quello di rinunciare a tutto quello che il mondo ha da offrirci lì fuori.

Eppure questo stato mentale, quest’atteggiamento che si basa sulla ripetitività delle cose e delle condizioni in cui viviamo, ci sembra sempre così rassicurante, al punto tale che lo abbiamo trasformato in una routine, fatta di abitudini consolidate difficili da cambiare. Perché il cambiamento si sa, fa sempre tanta paura. Eppure l’atto più coraggioso che dobbiamo a noi stesse è quello di cambiare, di stravolgere il ruolo che abbiamo nella vita e renderlo attivo, smettere di sopravvivere.

Rischiare e osare, uscire dalle zone di comfort, da tutti quei porti sicuri che altro non sono che un limite grandissimo tra noi e il punto di arrivo, tra i nostri sogni e la loro realizzazione. Vivere al riparo dai venti più forti, dagli tsunami, dalla realtà che a volte sa essere nuda e cruda, ci fa perdere la parte più bella di noi stesse e ci porta a rinunciare ai doni più grandi della vita.

La vera rinuncia infatti, non è quella che ci porta ad abbandonare quello che abbiamo, tutto ciò che ci circonda e che ci fa sentire protette, noi stiamo perdendo i momenti più belli della nostra vita, quelli così forti e intensi al punto tale da fare male, gli stessi che ci regalano quegli attimi di felicità eterni e indimenticabili. Ci saranno delle sfide e delle lacrime, i venti ostili e i muri più alti e invalicabili, ma tutto ci porterà al momento più bello di sempre, quello in cui le nostre ali si spiegheranno per prendere il volo.

Perché solo allora ci libereremo da una vita statica e immobile, da quella gabbia esistenziale alla quale ci eravamo tanto affezionate e altro non era che la trappola più grande che ci siamo costruite. Quindi facciamolo oggi, domani e sempre, spicchiamo il volo, anche a costo di farci male, rischiamo e osiamo sempre con coraggio.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Rinunciare a quello che hai è l’atto più coraggioso e amorevol...