Relazioni tra sconosciuti: amarsi senza incontrarsi

Sono tante le persone che si innamorano senza incontrarsi mai e che vivono quelle che chiamiamo "relazioni tra sconosciuti", quelle che iniziano sul web e lì continuano a vivere

Passione, chimica, farfalle nello stomaco e poi ancora rispetto, cura e reciprocità, sono queste le parole che utilizziamo più spesso quando parliamo dell’amore e di tutte quelle sensazioni che ci travolgono e sconvolgono in ogni fase della relazione. Ma che succede quando queste riguardano un rapporto mai nato?

Penserete che senza incontri, baci e abbracci, senza sguardi e carezze non si può parlare d’amore, eppure c’è chi giura di aver provato questi sentimenti anche nei confronti di persone non hanno mai visto né sfiorato.

Sono le cosiddette relazioni tra gli sconosciuti, quelle che nella maggior parte dei casi iniziano sui social network, tra un direct di Instagram e un messaggio su Facebook, e che poi si spostano sullo smartphone, tra telefonate, sms e whatsapp. Eppure è lì, in quella dimensione, che sembrano destinate a restare.

Amarsi senza incontrarsi

Innamorarsi ai tempi dei social network è possibile? Questa è una domanda che ci siamo poste tante volte, soprattutto in epoca pandemica quando tra isolamento sociale e lockdown tutti ci siamo ritrovati a soffrire la mancanza di rapporti umani. E in un contesto del genere, affidarsi alle parole, alle confidenze e alla presenza di un altro, seppur in maniera virtuale, ha permesso a molte persone di rendere più piacevole quella sopravvivenza, o comunque meno sofferta.

Ma quella delle relazioni a distanza, nate e mantenute solo attraverso strumenti online, non è una novità, anche se sicuramente oggi è molto più diffusa di quanto lo fosse prima.

Relazioni che nascono e si evolvono tra parole sussurrate e sentimenti dichiarati tra persone che scelgono di esserci per l’altra, pur non incontrandosi mai. Spesso, infatti, i fidanzamenti online nascono sul web e lì terminano. Perché si rimanda sempre il momento dell’incontro, e la paura aumenta, mentre il divario tra le aspettative e la realtà sembra incolmabile.

Perché forse, pur di non perdere quel punto di riferimento quotidiano, anche se virtuale, le persone sono disposte a rinunciare a tutto il resto. Perché forse, incontrando l’altro, hanno paura di non riuscire ad amarli allo stesso modo o di non essere ricambiati.

Relazioni tra sconosciuti

Le relazioni tra sconosciuti sono più diffuse di quanto possiamo pensare e per quanto apparentemente lontane dalla nostra visione dei rapporti, l’esistenza di questa è piuttosto comprensibile. È facile sentirsi in connessione con qualcuno quando ci sono delle idee condivise, quando ci sono dei valori comuni o ci si trova d’accordo su questioni importanti, anche se queste vengono discusse via chat. Quando si ha una spalla su cui piangere, anche se questa non la si tocca, quando si ha la consapevolezza di contare su qualcuno.

Ed è facile che la connessione venga scambiata in qualcos’altro, soprattutto se le aspettative aumentano, soprattutto quando per solitudine o per voglia d’amare si idealizza l’altra persona e si sceglie di non incontrarla pur di non rinunciare a tutto ciò che è stato creato.

Indipendentemente dalle motivazioni sono molte le persone che credono nell’amore tra sconosciuti. A confermarlo sono anche gli studi recenti, come condotto da Bumble su un campione di uomini e donne inglesi che ha rivelato che più del 67% delle persone intervistate crede sia possibile innamorarsi di qualcuno che non hanno mai incontrato nella vita reale.

Solo il 44% di queste, invece, crede che quella stessa relazione possa funzionare una volta uscita dagli schermi di computer e smartphone. Un dato questo, che ci conferma quando la chat e il web possano fare da scudo protettivo alle delusioni. Ma ogni tanto occorre rischiare, seguire il cuore e andare, indipendentemente dall’epilogo.