Perché le donne si giudicano male tra loro?

Perché a volte le donne esprimono giudizi negativi sulle altre donne? Forse è il caso di smetterla e iniziare a solidarizzare

Nonostante tutti i bei discorsi sulla solidarietà femminile, a volte le donne non possono proprio fare a meno di esprimere giudizi (negativi) su altre donne.

Ma perché succede? Dovremmo essere le prime, in questo mondo che continua a sgambettare per non essere della nostra taglia, a capire l’importanza di sostenerci e confrontarci l’una con l’altra. E invece non lo facciamo, ma continuiamo a darci addosso appena una di noi fa cose che non rientrano nei canoni che vogliono le donne sobrie, serie e magari anche un po’ sottomesse. All’università di Ottawa la psicologa Tracy Vaillancourt ha fatto un esperimento. In due aule contenenti donne eterosessuali ha fatto entrare prima una donna vestita in modo sobrio e poco vistoso, e poi una estremamente provocante. Nel primo caso, le donne presenti nella sala non hanno avuto un atteggiamento di scherno, nel secondo sì. E lo hanno fatto lanciandosi occhiate denigratorie per sminuire la donna vestita in modo più appariscente.

Ma come mai accade questa cosa? Non cambia nulla nel comportamento delle due donne usato nell’esperimento, cambia solo il modo di vestire e quindi la percezione che le altre hanno su di lei. Secondo quanto detto da molti studiosi, le donne si sentirebbero minacciate da coloro che sono sessualmente più aperte e disinibite perché potrebbero essere una minaccia per le loro relazioni. Questo avviene anche se non si ha nessuna storia al momento. Insomma, a cosa si riduce lo slut shaming? A una mera e banale competizione per il maschietto di turno.

Come vengono punite le donne che sembrano sessualmente aperte e disinibite? Con un comportamento ostile. Avranno molta più difficoltà a trovare un’amica in un gruppo già consolidato, perché le donne le percepiscono come una minaccia per la loro vita sessuale. In realtà, facendo così, gli studiosi hanno detto che soffocano solamente le loro pulsioni. E più questo avviene in un gruppo, più l’eliminazione è forte.

Forse le donne dovrebbero smettere di guardarsi male e supportarsi a vicenda solo in certi casi. Combattersi e trattarsi male non porta a nulla, solo a isolare chi non vuole rientrare nei canoni femminili imposti dalla nostra società. È davvero questo che vogliamo? Cerchiamo di cambiare direzione.

Perché le donne si giudicano male tra loro?