L’ignoto fa paura a tutti: non sei sola

Una piccola battaglia, fatta di incertezze e paure nei confronti del domani, da affrontare insieme

“Cosa accadrà domani?” e “Cosa ne sarà di me?” sono due delle domande più comuni che si insinuano prepotentemente nella mente e nei nostri pensieri quando cerchiamo di proiettarci nel futuro. Perché in fondo, anche la più minuziosa delle programmazioni, non può nulla contro l’ignoto.

Come se “lui” fosse un mostro da combattere o un grandissimo ostacolo da abbattere: l’ignoto ci fa paura perché quella sensazione di non sapere cosa accadrà, nel bene e nel male, ci paralizza. Perché la paura è uno dei sentimenti più antichi e primordiali che appartengono all’essere umano e comprenderla, e affrontarla, non è sicuramente facile.

Viviamo il nostro quotidiano nella programmazione compulsiva dei giorni che viviamo, così quando ci rendiamo conto di non riuscire a tenere sotto controllo le cose, e di non avere i poteri magici per prevedere il futuro, sprofondiamo in un abisso di paure e ansie che logorano la nostra anima, che ci impediscono di andare avanti.

Ma la verità è che nell’imprevedibilità dei giorni a venire c’è solo una certezza, quella che l’ignoto esiste. A partire da questa consapevolezza possiamo cambiare e decidere le sorti della nostra vita, smetterla di avere paura e vivere il presente, godendo delle piccole cose, quelle che più ci rendono felici, qui e ora.

E non esistono scusanti, né limiti di età o di genere, l’unico grande ostacolo in tutto questo siamo solo noi!

C’è anche un’alternativa certo, ma non è sicuramente da prendere in considerazione. Si tratta della scelta di rimanere intrappolate nel disagio e nei limiti che derivano dalla paura, restare quindi confinate in quelle comfort zone che apparentemente ci proteggono da tutto e da tutti, ma che segnano per noi il triste epilogo dell’infelicità.

E allora affrontiamolo questo ignoto, mettiamo su un piatto ben visibile tutti i timori e le paure e guardiamole in faccia per proseguire a testa alta lungo quella strada dalla destinazione incerta. Non c’è tempo per rimpiangere le cose, dobbiamo viverle.

E in questa piccola battaglia personale, fatta di paure e incertezze per il domani, ricordiamoci che non siamo mai sole perché questo sentimento ci accomuna ed è a partire da questa consapevolezza che, prendendoci per mano, possiamo affrontare il domani, insieme.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

L’ignoto fa paura a tutti: non sei sola