Ecco perché chiedere di essere ottimista ad una persona ansiosa non funziona

Il pensiero positivo in alcune situazioni non è la giusta via per risolvere l'ansia e lo stress

La vita, con i suoi momenti di profondo stress e preoccupazioni, soprattutto legate al lavoro, ai soldi che scarseggiano sempre, porta a dei profondi momenti di ansia. Ognuno ha un modo differente per affrontare l’ansia. C’è chi prova a tirarsi su autonomamente, chi ricorre ad uno specialista per poter sfogare i propri sentimenti e chi, invece, decide di rimanere nel proprio stato d’animo.

Uno studio effettuato dall’associazione americana di psicologia, ha analizzato gli stati d’ansia, affermando che l’ansia, provocata dallo stress monetario, può essere superata solo con l’ottimismo. La ricerca ha focalizzato l’analisi sul fattore denaro poiché risulta essere una delle poche cose sulle quali è difficile porre il controllo, prescindendo dalla propria ragione. Attualmente, con le grandi difficoltà in ambito lavorativo, il pensiero di non poter vivere una vita serena provoca forti stati di stress legati, soprattutto, alla paura di non riuscire ad arrivare a fine mese.

Questo porta profondi squilibri sulla situazione emotiva delle persone coinvolte, inficiando, sul lungo periodo, anche sulla situazione mentale. Le persone che, al contrario, hanno una stabilità lavorativa e, quindi, economica, hanno la possibilità di gestire ogni situazione, dalle più semplici alle più complicate, mantenendo, quindi, una situazione ottimistica nell’affrontare la quotidianità. 

Non ci si può sorprendere quando una persona ottimista e positiva provi a tranquillizzare una persona stressata, questa non apprezzi il tentativo, sentendosi, invece, veramente solo.

In realtà, il potere del pensiero positivo è indispensabile, proprio grazie alla forte influenza che lo stesso può esercitare sulle vite delle persone. Esistono dei modi dalla semplice applicazione, che possono permettere di riuscire a gestire lo stress, diventando ottimisti.

  • Lasciare andare la negatività

I soldi sono sempre pochi, però ammalarsi per le carenze di denaro, non aiuterà il loro moltiplicarsi. Il pensiero positivo nasce dalla voglia, insita dentro sé stessi, di migliorare e trovare il meglio nella propria situazione.

  • Guardare alle sfide della vita come una crescita

Lo stress contribuisce alla regressione del proprio stato d’animo, non permettendo di investire in un futuro migliore. Crearsi un obiettivo, aiuta a rendere più leggero il presente e lavorare sul domani, trovando soluzioni costruttive che possano risolvere in qualche modo il problema.

  • Trattare i disturbi d’ansia adeguatamente

L’ansia, soprattutto quella ad un livello più avanzato, richiede un trattamento approfondito, richiedendo uno sforzo economico impossibile, portando ulteriore stress. Quindi, è necessario capire cosa possa aver provocato lo stress, pensare a cosa funzioni nella propria vita al momento e, magari ci si potrebbe accorgere che non è così grave come si crede, riuscendo a lenire o, addirittura, risolvere il problema.

Ecco perché chiedere di essere ottimista ad una persona ansiosa non&n...