Nudo emotivo, quando l’incontro tra due anime mette a nudo il proprio essere

Spogliarci di paure e ansie: il nudo emotivo è un incontro per pochi. Ecco come raggiungerlo

Dall’incontro con una persona si possono generare uno spettro infinito di variabili e varianti.

Emozioni, sentimenti, desideri: un individuo può comunicare attraverso il proprio corpo, ma anche tramite la sua anima. Ed è in virtù di questo, che i rapporti tra due persone possono tramutarsi in esperienze concrete di vita che lasciano un segno indelebile.

Chi l’ha detto che l’incontro più intimo possa essere esclusivamente di natura sessuale? Se la sfera erotica indubbiamente ha risvolti intimi determinanti, è pur vero che l’intimità può essere raggiunta in differenti modi.

Ed è qui che fa capolino il nudo emotivo, ovvero quando ci spogliamo – in senso metaforico – di paure, ansie, preoccupazioni e ci riveliamo per quello che siamo. In quell’istante siamo nude, private di quegli elmetti e di quelle corazze che ci proteggono dai colpi esterni, pronte a esternare il nostro essere.

Avviene di rado, quando desideriamo conoscere l’altro per quello che è e quando siamo disposte a metterci a nudo, ma è un incontro riservato a pochi. Come in un dolce abbraccio, il nudo emotivo rappresenta la volontà di entrambi di liberarsi di ogni maschera affidando all’altro la propria unicità e la propria autenticità.

Ascoltarsi, conoscersi: ecco cosa accade in un incontro di nudo emotivo. Tuttavia, prima di arrivare a questo livello, dobbiamo fare un passo indietro e guardare dentro noi stesse. Esaminare e comprendere i nostri conflitti interiori, tutto quello che ha determinato e che determina il nostro vissuto, prendere coscienza dei nostri punti deboli: sono queste le attività da compiere prima ancora di raggiungere il nudo emotivo con l’altro. Conoscere e comprendere tutto quello che ci compone dentro, costituisce un’arma potente che ci consente di agire su noi stesse e di mostrare anche quegli aspetti che più non ci piacciono, ma senza timore.

Spesso, quello che non ci permette di raggiungere il nudo emotivo è la paura di essere ferite o di non essere comprese o ancora, l’aver già sofferto. Vedere nell’altro un potenziale pericolo, in grado di minare la nostra fragilità, rappresenta un ostacolo, un muro insormontabile che non ci dà la possibilità di aprirci completamente e di mostrarci per quello che siamo.

E una volta che abbiamo compreso noi stesse, possiamo conoscere l’altro, dedicare attenzione alla sua anima, ascoltarlo e raggiungere insieme il nudo emotivo.

Nudo emotivo, quando l’incontro tra due anime mette a nudo il propri...