Non combattere l’ansia con la ragione. Usa il cuore

Combattere l'ansia? Ecco alcuni suggerimenti utili per evitare alcuni errori, al fine di alleviare al meglio questo disturbo insidioso

Combattere l’ansia è sicuramente un compito difficile, ma non impossibile. Molto spesso può capitare infatti che questo disturbo si presenti in maniera del tutto casuale, ovvero senza motivi ben precisi. Non solo, talvolta può persistere per molto tempo, compromettere la quotidianità e rendere anche le normali attività giornaliere impossibili. E’ uno dei disagi più infidi e insopportabili, poiché a volte può sfociare in attacchi di panico o manifestarsi attraverso disturbi del sonno. Dunque quando il disturbo si presenta in maniera del tutto improvvisa è meglio agire d’astuzia.

Per combattere l’ansia bisogna innanzitutto evitare di focalizzarsi sulle cause scatenanti, responsabili di un vero e proprio tormento nella mente. Questo atteggiamento può dar vita ad un meccanismo che peggiora lo stato di ansia, il quale assume un perfetto ruolo di giustificazione. Smettere di giustificarsi aiuta ad affrontare l’angoscia, le preoccupazioni ed i periodi difficili a testa alta. Spesso l’assenza di autocontrollo provoca confusione e stati di malessere. A tal proposito bisogna essere molto accorti, onde evitare di commettere alcuni errori che potrebbero rivelarsi fatali per il proprio stato psicofisico.

Non bisogna dunque “normalizzare” o comprendere l’ansia immotivata, poiché questo è il primo passo per evitare che essa si installi nella propria mente. Il cervello tende subito a mettersi in moto per cercare il motivo scatenante di questo stato di malessere oppure lo associa ad un luogo, una persona o un evento sgradevole accaduto nella propria vita. Ad esempio i litigi con una persona cara possono dare origine a sensi di colpa e scrupoli, giustificando l’ansia proprio sulla base di queste sensazioni.

Niente di più sbagliato, poiché giudicare se stessi, le azioni e tutto ciò che non va nella propria vita per individuare il motivo dei disagi non solo non aiuta ad alleviare tale disturbo, ma può peggiorarlo e comportare maggiore negatività. Combattere l’ansia e raggiungere la felicità interiore è fondamentale per la propria serenità. E’ giusto osservare se stessi, ma non con occhi inquisitori, poiché per scacciare i disagi interiori basterà ascoltarsi e lasciarsi andare totalmente alle intuizioni, senza porsi troppi problemi o complessi.

Non combattere l’ansia con la ragione. Usa il cuore