Quando non mi aspettavo più nulla, la vita è tornata a sorridermi

Quando non ti aspetti più nulla dalla vita arriva la gioia inattesa. E tutto diventa incredibile

Una volta ho sentito dire che quando ti spezzano il cuore in fondo è un bene, perché da quel momento sai che nessuno più ti potrà fare del male. Io ero solo una bambina quindi facevo fatica a comprendere una visione così distorta della vita e dei sentimenti in generale.

Io che sono cresciuta con le favole che mi raccontava nonna e con i romantici cartoni della Walt Disney, volevo a tutti i costi il lieto fine, un piccolo nido d’amore dove creare una famiglia, quella che non avevo mai avuto, e vivere felici e contenti fino alla fine.

Poi sono cresciuta e ho iniziato a scontrarmi con la realtà e ho vissuto le mie esperienze tra prime cotte, innamoramenti e inevitabili delusioni. Poi è arrivato lui. Non era su un cavallo bianco e non aveva gli occhi azzurri, ma il suo sorriso mi ha trasportata in una favola, la mia. I primi baci, i viaggi insieme, poi quella promessa che sarebbe stato per sempre: il mio castello del lieto fine stava prendendo forma anche se le sembianze erano più simili a un appartamento con un piccolo giardino. Ma era bellissimo, perché pieno d’amore.

Poi la gravidanza e la gioia di avere tra le braccia quella splendida bambina. Gli impegni però sono diventati tanti e tra il lavoro, la famiglia e la casa ho iniziato a sentirmi sempre più sola, perché quel nido d’amore per me così grande evidentemente era diventato stretto per qualcun altro. Ho perso l’equilibrio senza neanche capire come e perché fosse successo. Fino al giorno in cui ho realizzato che le promesse nate da quell’amore erano state infrante. L’ho lasciato andare via e così ha fatto, per non tornare più.

Ho capito che avevano ragione a dire che quando qualcuno ti spezza il cuore nessuno più ti potrà fare più del male. Così mi sono rimboccata le maniche per mia figlia e per me stessa perché il rispetto che non avevo avuto da quell’uomo e dalle sue promesse dovevo pretenderlo da me stessa.

Quando mi chiedevano “come stai”, fingevo un gran sorriso anche se io a mentire non sono mai stata brava. Poi è andata meglio, dicono che il tempo guarisce tutte le ferite anche se non te le fa dimenticare. Ho smesso di aspettarmi qualsiasi cosa dalla vita e dalle persone. Ho iniziato a credere soltanto in me e nelle mie forze e tutto sommato è andata bene finché non è successo l’impensabile. La chiamano serendipità, la gioia inattesa che ora posso confermarvi che non appartiene solo ai film.

Sì perché mentre io desideravo soltanto non affezionarmi più a nessuno è arrivato un uomo che non con poca fatica è riuscito a prendersi cura di me e del mio cuore distrutto. Ha raccolto i frammenti e li ha rimessi insieme, con pazienza, amore e devozione. È arrivata così anche un’altra gravidanza, inaspettata vista l’età, ma sicuramente una sorpresa un dono della vita.

Se sono felice oggi? Sì, forse come non lo sono mai stata. Il lieto fine mi appartiene e ora ne ho la certezza.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Quando non mi aspettavo più nulla, la vita è tornata a sorridermi