La musica e i ricordi del passato sono collegati: ecco cosa dice la scienza

La musica di un tempo ci sembra inevitabilmente più bella. La scienza ci spiega il perchè

Vi siete mai chieste come mai alcune canzoni che ascoltavate da ragazze sono ancora così persistenti nella vostra mente? Oltre le hit del momento, che possono conquistarci oppure no, ci sono dei brani che sembrano delle vere e proprie colonne sonore di vita, destinate a non essere dimenticate mai.

E non solo, se messe a confronto con i brani prodotti oggi, decisamente risultano più belle sotto ogni punto di vista. E se vi dicessimo che a tutto questo c’è una spiegazione? La risposta, infatti, ce la fornisce la scienza.

Grazie a una ricerca condotta da Kelly Jakubowski, assistente alla cattedra di psicologia della musica all’Università di Durham, è emerso che la musica che proviene dal passato è legata in maniera indissolubile con i nostri ricordi.

Lo studio, pubblicato su The Conversation, conferma che la musica è strettamente legata alla memoria e all’emozioni del passato. La ricerca ha dimostrato che le esperienze di vita di determinati periodi vengono ricordate meglio delle altre proprio attraverso la musica.

La ricerca è stata condotta su un gruppo di 470 persone di età compresa tra i 18 e gli 82 anni e ha indagato in che modo la musica veniva percepita da questi. È emerso che, i brani che appartenevano all’adolescenza, non solo sono stati considerati come i più familiari, ma sono stati anche associati a ricordi autobiografici.

Nello specifico, dalle risposte delle persone, è risultato che quelle che restano più impresse, sono le canzoni legate all’età dell’adolescenza, probabilmente perché ricordano i momenti più memorabili: i primi amori, le liti, le amicizie, la voglia di conquistare il mondo, la scuola e tutte quelle grandi novità che ci hanno riguardato in prima persona proprio in quegli anni.

Secondo i ricercatori questo dato dimostra che la musica è strettamente intrecciata con i ricordi del nostro passato e, anche se quel genere musicale non viene apprezzato attualmente, le emozioni che si provano all’ascolto sono comunque forti.

I risultati di questo studio restituiscono un quadro piuttosto chiaro della situazione: la musica della nostra giovinezza ci sembra più bella e migliore rispetto a quella di altri periodi, non perché lo sia davvero, ma perché è legata imprescindibilmente ai nostri ricordi personali.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

La musica e i ricordi del passato sono collegati: ecco cosa dice la sc...