Matrimonio: cosa ci si aspettava dal coniuge nel 1939

Matrimonio: che differenze con il passato? Noi, oggi, cerchiamo in un partner le stesse cose che volevano i nostri nonni nel 1939? Scopriamolo insieme attraverso un sondaggio

Cosa cerchiamo in un partner? Quali sono le differenze con i matrimoni del passato?
Si sa, uomini e donne sono molto diversi tra loro e questo può rendere la convivenza difficile. Cliché vuole che uomini e donne spesso cerchino cose diverse e che questa incompatibilità, unita alla poca disponibilità a scendere a compromessi da ambo le parti, causi spesso il fallimento di una relazione. Ma è davvero così?

È indubbio che i rapporti con l’altro sesso, inclusi corteggiamento e matrimonio, si differenzino enormemente dal passato: i nostri nonni non si sono certo conosciuti su siti di incontri come invece spesso facciamo noi oggi. Ma cos’altro è cambiato? Vogliamo e cerchiamo ancora le stesse cose in un potenziale partner?
Secondo l’economista Max Roser, no, o almeno non del tutto. Lo studioso ha infatti recentemente pubblicato sul blog Our World in Data i risultati di uno studio condotto dal Journal of Family Issues nel 2013. Questo studio si è concentrato su coppie eterosessuali e sui 18 tratti caratteriali, comportamentali e sociali più importanti da ricercare nel partner, ponendo a confronto due diversi anni: 1939 contro 2008.

I risultati hanno mostrato come il matrimonio sia diverso rispetto al passato. Soffermandoci sulle donne, notiamo che amore e attrazione fisica risultano essere più importanti oggi di caratteristiche ricercate in passato come affidabilità e stabilità emotiva. Sempre in declino sono la castità, l’essere in buona salute e l’avere un buon carattere oltre ad educazione ed ordine.
Sono invece salite di grado caratteristiche come l’istruzione e l’intelligenza e l’aspetto fisico così come la provenienza da un contesto sociale e politico simile.

Passando agli uomini, anche loro cercano matrimoni diversi che nel passato. Si pone più valore su amore ed attrazione fisica così come su istruzione ed intelligenza, aspetto fisico, e provenienza da un contesto politico e sociale simile. Per gli uomini è diventato più importante trovare una partner che voglia costruire una famiglia rispetto al passato e che abbia buone prospettive lavorative ma sono in declino caratteristiche come l’ambizione. Anche la castità non è più vista come un requisito fondamentale per una moglie, così come un buon carattere, l’ordine e l’educazione, e la stabilità emotiva sono chiaramente tratti caratteriali a cui viene dato meno valore rispetto al passato.

Matrimonio: cosa ci si aspettava dal coniuge nel 1939