Maniaci del pulito: cosa nasconde davvero questa ossessione?

Eppure il disordine non è a tutti i costi qualcosa da combattere. Del resto le cose perfette sono noiose, o no?

Se davanti a un minuscolo accumulo di polvere inorridite, se un alone sul vetro vi fa perdere il sonno e se l’ordine e la pulizia di casa rimangono il vostro pensiero fisso anche quando fate altro, dobbiamo dirvelo: avete un problema!

Nulla di grave, si spera! Capirete anche voi, però, che tutta quella ossessione nei confronti del pulito e dell’ordine, anche negli ambienti che oggettivamente splendono, nasconde qualcosa di ben più importante. Non è che per caso siete delle maniache del controllo?

Abbiamo provato a ricostruire un po’ il profilo di tutte quelle donne che proprio non riescono a smettere di mettere tutto a posto in qualsiasi ambiente si trovano, anche quello che non è loro:

  • Siete intransigenti con voi stesse e con gli altri in tema di ordine e pulito?
  • Avete l’ansia perenne che un ambiente appena pulito e sistemato possa sporcarsi?
  • Non riuscite a restare neanche 5 minuti in un ambiente disordinato e caotico?
  • Non riuscite ad andare a letto se prima non terminate le faccende domestiche?

Se la risposta è sì, a tutte e quattro le domande, allora c’è qualche problema e attenzione perché tutti questi comportamenti possono sfociare in un vero e proprio DOC, ovvero un disturbo ossessivo compulsivo che nasconde stati di ansia e agitazione interiore.

La conferma arriva dagli esperti, secondo la psicologia, infatti, dietro a queste azioni di pulizia maniacale si nascondono i cosiddetti disturbi ossessivi compulsivi, e indovinate chi sono le vittime perfette?

Secondo una ricerca condotta nel Regno Unito da AppliancesDirect.co.uk, fatta su su 1042 adulti, sono le millennials le protagonista quasi assolute di questo problema. Forse è colpa di programmi come Malati di pulito o di quella tendenza lanciata dalla giapponese Marie Kondo sfociata poi in best seller e serie tv su Netflix.

La verità è che dedicarsi alle attività di pulizie, per qualche ora al giorno, può fare davvero bene al corpo e alla mente. Infonde un senso di pace, di benessere e di ordine interiore oltre che esteriore e non solo, secondo una ricerca della Norwegian School of Sport Sciences di Oslo, pulire fa bene quanto lo sport.

I vantaggi di vivere in un ambiente pulito e ordinato sono tangibili questo è chiaro e se tutto si fermasse a qui, davvero, non ci sarebbe niente di male. Ma se questa mania nascondesse altro? Ad esempio la paura di chi non riesce a lasciarsi andare nella vita e reprime le proprie emozioni o ancora una mancata accettazione di sé e dell’ambiente circostante e ancora quel desiderio irrefrenabile di tenere sempre tutto sotto controllo.

Questo noi non possiamo saperlo, quello che vogliamo dirvi è però che il disordine non deve essere inteso come un nemico da combattere a tutti i costi, John Haltiwanger di Elite Daily sostiene che uno spazio caotico non equivale a una mente altrettanto disordinata e anzi, è a dir poco geniale perché rompe gli schemi di un mondo prevedibile e governato da formule.

Suvvia, un po’ di disordine non rovinerà le vostre giornate. E poi, che noia le cose perfette, no?

 

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Maniaci del pulito: cosa nasconde davvero questa ossessione?