Litigare fa bene alla coppia?

Quanto di vero c’è nel detto “l’amore non è bello se non è litigarello?”

Davide Schioppa

Davide Schioppa Life&Love coach

Ciao Davide, dopo i primi mesi di perfetta armonia io e Luca siamo entrati in una nuova fase fatta di litigi, a volte per cose veramente futili, non amo litigare ma soprattutto non sopporto il clima di tensione e di lunghi silenzi che permane dopo. Possibile che non riusciamo a comunicare serenamente? Grazie Marzia

Nella sua domanda Marzia centra appieno il nocciolo della questione con una parola: comunicare. Anche secondo un recente studio di psicologi condotto dall’Università del Michigan, litigare renderebbe le coppie più felici e durature. Sempre che si tratti di un conflitto costruttivo ed è proprio questo il punto sul quale porre la nostra attenzione.

Da Love Coach posso dirvi che litigare non fa bene alla coppia ma comunicare, anche magari in modo acceso sì, mai però volgare. Cerchiamo di chiarire questo concetto. Nel momento in cui scoppia il litigio se ci barrichiamo dietro le nostre convinzioni, se teniamo come punto fermo solo il nostro punto di vista difficilmente andremo da qualche parte. Discutere e comunicare invece significa mettere in discussione anche le nostre convinzioni. Riuscire ad ascoltare l’altra persona e magari arrivare a cambiare le nostre idee, mettendo in discussione noi stessi, è indice di intelligenza e della volontà di capire a fondo i motivi da cui è nata l’intera discussione. L’importante è essere in grado di gestire i confronti senza rabbia ma con calma e razionalità. Urlare, arrabbiarsi o ancora peggio barricarsi dietro a un silenzio inutile o dietro al nostro orgoglio non porta da nessuna parte.

Ci sono due motivi per cui una persona sceglie il silenzio:

  1. Perché ha bisogno di elaborare e capire
  2. Per vigliaccheria

Il secondo caso si commenta da solo. Nel primo  invece può avere un senso nel caso in cui ci serva tempo per elaborare, per non dire cose inopportune o semplicemente perché al momento del litigio non abbiamo la lucidà necessaria per affrontare la situazione. Un suggerimento che posso darvi per smontare un litigio è in primis affrontarlo come dicevo prima con razionalità e in secondo luogo appena terminato prendervi i vostri spazi, un momento solo per voi dove ripercorrere e raccontare a voi stessi, tante volte, la discussione appena avuta. Ogni volta togliete tutti fronzoli soggettivi che hanno contaminato il confronto con il partner e andate dritti al sodo. Perché avete litigato? Eliminate tutte quelle frasi dette per rabbia o per altre motivazioni che non hanno un nesso con la discussione. Alla fine l’essenza del litigio non apparirà così importante come lo era durante il confronto. Anzi probabilmente capirete che il tutto è nato da una mancanza di comunicazione nelle puntate precedenti.

In sintesi ecco tre punti chiave:

1- Motivo litigio

Fateci caso quando si finisce per litigare lo si fa non per il motivo per cui è nata la discussione ma per delle cose non dette in precedenza. Quindi se la comunicazione di coppia funziona bene difficilmente si finirà per discutere.

2- Sottointesi

Non lo dico perché tanto dovresti capirlo da solo. Non è così. L’altra persona viene definita tale appunto perché “l’altra”. Ha quindi un modo diverso di vedere le cose, di capirle e di pensarle. Non date mai per scontato che il vostro partner la pensi come voi. Non è così. Parliamogli, raccontiamogli tutto.

3- Tempo

Prendetevi il tempo necessario per eliminare tutto quello che non è strettamente legato al motivo del litigio e per eliminare ogni forma d’orgoglio. L’orgoglio non fa bene alla coppia.

Davide Schioppa

Davide Schioppa Life&Love coach Coach Professionista, ha studiato e si è diplomato in Coaching Umanistico presso scuole riconosciute ed approvate da AICP (Associazione Italiana Coach Professionisti) e da ICF (International Coach Federation). Specializzato in Life Coaching, la sua missione è allenare le persone affiancandole nei più importanti momenti di cambiamento della vita. Quella privata e quella professionale.

Litigare fa bene alla coppia?