La tua vita professionale ti delude? Così puoi rimetterti in gioco

Non è mai troppo tardi per ricominciare, basta sapere da dove iniziare

A volte accettare un cambiamento e rimettersi in gioco non è facile, soprattutto quando la vita professionale ha imboccato una strada che sembra quella definitiva. Ma se la domenica sera vi assale l’ansia e il lunedì mattina vedete tutto nero, se quando suona la sveglia fate finta di niente e la giornata di lavoro sembra non finire mai, forse è davvero arrivato il momento di voltare pagina.

La prima cosa da fare è capire le proprie motivazioni, il perché si renda necessario un cambiamento. E’ il settore in cui lavorate che non vi soddisfa? O sono le vostre mansioni, o magari l’azienda? Capire qual è il vero problema è il primo passo per risolverlo.

A questo punto bisogna elaborare una strategia. Una buona norma è quella di orientarsi verso settori affini a quello in cui si lavora, in modo da non buttare al vento l’esperienza accumulata e avere maggiori possibilità di successo. Piuttosto che cambiare drasticamente cercate di consolidare il vostro profilo, o frequentare nuovi corsi e scuole che riescano a dare un indirizzo diverso a quello che già sapete fare.

Cercate poi di sviluppare una rete di contatti. I social dedicati al lavoro sono un’ottimo punto di partenza se usati con intelligenza. Ma non fermatevi al mondo virtuale: cercate di crearvi una network di contatti professionali, e fate in modo che il vostro nome circoli tra le conoscenze… non si sa mai che qualcuno stia proprio aspettando voi!

Ma soprattutto non pensate mai che a 30, 40 o 50 anni sia troppo tardi per ricominciare una nuova carriera. Certo, l’età a volte può essere un’ostacolo, ma non è mai un impedimento. Credere in se stessi e nelle proprie capacità, avere chiaro l’obiettivo e andare fino in fondo sono le regole fondamentali quando si cerca di dare una svolta alla propria vita.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

La tua vita professionale ti delude? Così puoi rimetterti in gioco