La mia amica è cornuta: glielo dico?

Sai che il suo lui la tradisce. Che fare? Parlare o tacere? Ecco pro e contro

Lei è vostra amica. È bella, intelligente, sveglia. Le volete un gran bene. È sposata o convivente, oppure è fidanzata. E il suo uomo è un gran bastardo. Sì, perché mentre lei lo adora, pende dalle sue labbra, lui le mette le corna: di questo siete sicure al 100%. Che fare?

Meglio farsi gli affari propri o parlare con “la vittima”? Ci si devono fare molti scrupoli in una situazione del genere. Perché se la storia è seria, ci sono di mezzo dei bambini o lei è completamente pazza di lui (è vero che le amiche si vedono nel momento del bisogno ma è vero anche che l’amore è cieco e pure sordo) bisogna pensarci non due volte ma dieci, ed essere pronte a incassare un bel “vaffa” da parte della tradita.

Quando lei non ci crede

E già, è possibile che lei, pure davanti all’evidenza, mandi a quel paese voi e l’amicizia e resti col fedifrago. Noi donne a volte vogliamo vedere solo quello che ci va di vedere perché è più comodo. O può succedere che la cornuta vi accusi di essere gelosa del suo rapporto che lei crede perfetto.

Quando il traditore vi mette in cattiva luce

Si può anche prendere in considerazione l’idea di cambiare interlocutore e parlare con lui. Magari per cercare di farlo tornare “sulla retta via” o invitarlo a chiarire con la sua donna la situazione. «Ho beccato il fidanzato di una mia carissima amica con un’altra – ci racconta una lettrice – Lingua in bocca per intenderci. Dato che ero amica di tutti e due ho scelto di parlarne prima con lui, di dirgli insomma che l’avevo visto con l’altra. Lui ha negato spudoratamente l’evidenza, e anzi, sapete cos’ha fatto? È corso da lei, la cornuta, a raccontarle che io m’inventavo delle storie assurde sul suo conto perché mi ero invaghita di lui e volevo che si lasciassero. Lei si è bevuta tutto e non ha voluto più avere niente a che fare con me. E stanno ancora insieme».

Cosa fare?

Certo, nel caso si decidesse di restare in silenzio, può capitare che a parlare sia qualcun altro. Magari una persona che non ci mette neppure troppo tatto nel comunicare il tradimento. A quel punto se lei viene a sapere che voi eravate a conoscenza del fattaccio, si potrebbe arrabbiare perché avete taciuto. Insomma, è il caso di dire che come la si fa si sbaglia. Un consiglio? Pensarci prima e insieme alle amiche prendere accordi in anticipo: ognuna dica se vorrebbe sapere o meno di essere cornuta. Patti chiari, amicizia lunga.

Foto 123rf

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

La mia amica è cornuta: glielo dico?